Argo e la neve

Non c’è nulla che mi faccia più tristezza della neve.

Quel suo cadere monotono ed ovattato, quel suo coprire le brutture ed uniformare il mondo sotto un manto candido e puro, quel suo togliere i rumori attutendo i suoni.

Sembra che la vita se ne stia in contemplazione e in attesa, sospesa e avvolta da un alone opalescente.

Io preferisco la violenza del sole e la spietatezza di cieli azzurri e tersi dove, nella luce, il bello è bello, il brutto è brutto è il mediocre rimane così.

Non c’è dubbio, non c’è inganno.

La neve è infida: ti fa pensare ad un mondo immacolato e, invece, dopo un po’ imputridisce diventando acqua sporca.

Ad Argo no. A lui la neve piace. Lui vive con l’anima e la sua “essenza” canina adora rotolarsi nella neve fresca. Corre, salta, ci gioca. Non pensa, non ragiona, non ha costruzioni mentali lui.

Vive l’attimo e coglie la bellezza di sentirsi il pelo intriso dalla frescura della neve.

Lo invidio. Io sto entrando nel mood “bilancio” e la cosa non è buona.

Per nulla.

Meglio fare uno switch #pippe#zero.

 

2 Replies to “Argo e la neve”

    1. Cara Mistral se somigli al mio argo devi essere una persona speciale. Ed è vero, il sole pure inganna. Diciamo, acceca. Credo che ognuno scelga l inganno che meno lo fa soffrire. Felice domenica anche a te. E sempre un piacere. Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...