Ordine & Disordine

Il caos spesso genera la vita, laddove l’ordine spesso genera l’abitudine.

(H. Adams)

Sandy17

L’arte del progresso è di preservare l’ordine in mezzo al cambiamento e di preservare il cambiamento in mezzo all’ordine. La vita rifiuta di essere imballata viva.

(A.N. Whitehead)

assenza 1

La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggere in ordine è vivere, sfogliarlo a caso e sognare.

(A. Schopenhauer)

Annunci

25 thoughts on “Ordine & Disordine

      1. non c’è bisogno di diventare Sufi; come ha ben espresso Murakami, non si balla pensando. E non si balla davvero se non si è ricolmi d’Amore. Tutto qui, “sentire” il proprio ritmo ed eseguire la propria parte con “passione”, ricercando l’armonia con gli altri ballerini e con il Cosmo

  1. Mai mi sognerei. Era solo a considerazione appunto che tutto torna… Vediamo… Tu lo hai spiegato… Il “sentire” e il centro che rimane sul proprio asse al centro della armonia del del cosmo che nn puo esistere senza la passione che conduce la danza e guida i passi. Moh il tablet s e piantato. Torna no? Pure in pensieri apparentemente slegati… 😀

  2. E ti diro di piu… Se la tecnologia nn si ribellasse ti direi che il mio “sentire” in un merviglioso collegamento nonostante la “concreta” piana di bellinzona (uuuuuuhhhhhh) non ha messo a caso la poesia… Se poi te lo devo spiegare lo fo e ci provo, a fatica 😀

  3. Se non credessi nel valore di essere guerriero ” in un certo modo ” (no warrior eh..) non me la sarei cercata e voluta. Invece ci credo e vado oltre le difficoltà di tradurre in parole un sentire… io te lo spiego. Tu capisci. Fai standing ovation e io son contenta… Dio è il centro da cui discende l’Amore (ci diede l’essere) che muove i nostri passi danzanti attraverso il sentire di ogni tipo di passione. Tie’ wiz… controbatti se puoi… 😛

  4. Amore cocco mio (avvo’ non te la prendere ma quando ce vo’ c’è vo’…) chiedo licenza, ma tu mi riempi di gioia… la standing ovation tua è tutto quello che di meglio posso chiedere… sei pronto per altre avventure strabilianti? Toy Story if i remember well… vero caro?

    1. e no, la standing ovation che conta è quella di te stessa nei tuoi propri confronti… MAI MAI MAI dipendere dall’approvazione altrui 😉
      lo so che volevi dire una cosa carina, ma questo è un nodo fondamentale cui tengo in maniera particolare 🙂

  5. Wiz… T devo mandare video della danza del derviscio che ho ballato? Eheehehheheheheheh nn ne passi una… Nvedi… Vedi cosa faccio cosi me lo stampo nel cuore… Avrei un obiezione, al di la della “cosa carina” ed e che mica ambisco alla standing ovation di tutti o d chiunque (comprendi il meaning) ma solo di coloro i quali stanno nel 2pct. Per dirla con parole mie, nn mi ointeressa cosa ne pensa un pollo ma un aquila si… Moh du che sbaglio… Dobbiamo relazionarci per misurarci… O no?

  6. So tutto darling, come tu ben sai che la grande considerazione e il rispetto per le tue opinioni nn escludono la battaglia sulla divergenza d idee ed opinioni. Definisci pure tu i due termini e i significati intrinsechi. La risposta t soddisfa o te lo devo spiegare meglio? Tie… 😛 il tablet e uscito esausto dall esperienza svizzera…

    1. a me basta solo non essere idealizzato, tutto qui. Sono un uomo qualunque che magari sa alcune cose, ma non ne sa tante altre, che ha qualche virtù ma anche tanti difetti, che sbaglia e dice stronzate(involontarie), come chiunque… in definitiva, non sono affatto Svizzero ahahahah

      1. Ti devo fare il pistolotto? Evvabbeee troppo contenta ero perché oggi è così… son stata contenta tutto il giorno. Ho detto alle mie nipoti che sono delle gnocche e a mia figlia che se si sposa vado al suo matrimonio… son stata così con tutti perché ho la felicità dentro. Poi tutti noi facciamo un sacco di stronzate e non siamo svizzeri… oppure dotti e sapienti ma solo persone normali…. okay. Critica accolta… col cazzo che mi ricapita di fare lo stesso ingenuo errore… Oh se qlc xo mi dice che sono “gnocca” io però non gli dico che ho un filo di cellulite…

  7. … e io mi immagino dietro il banco di un bar, carino accogliente, tutto legno e libri… con voi che chiacchierate al tavolino, quello vicino alla finestra che da verso i prati, con divanetti e poltrone come sedie….. che bevete quello che più vi va… e vi ascolto di nascosto… ed è piacevole…
    chennesò…m’è venuto in mente così…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...