Parole nella notte

alfredo

” Il senso “

Destra sinistra

Sinistra destra

Veloce scorre la navetta

Tra i fili ben disposti dell’ ordito

Che son tutti i miei incontri

Che son tutte le mie storie

Si dispiega la trama del destino

Da una cimosa all’ altra

E ad ogni passata

Il pettine la batte

Lo stame l’abbraccia

Sinistra destra

Destra sinistra

Scorre la spola

Si muove il pedale

Scandisce il tempo

Inesorabile ritmo

Il fuso s’ assottiglia

Di nodi oro e neri

Il disegno già s’indovina

Sulla tela prigioniera

Del divino telaio

E’ un canovaccio di poco pregio

Canovaccio d’opera teatrale

D’una buffa tragedia

D’una tragica commedia

Di cui son protagonista

Viaggio solo sul mio filo

Teso sopra al nulla

Danzando in bilico

Tra i ghirigori del broccato

Caotico incrocio di miriadi d’altri fili

E Atropo attende

Paziente attende.

(Equilibristasquilibrato)

Il senso della vita


albero vita

Il senso della vita non è qualcosa in cui ti imbatti per caso, come la soluzione a un enigma

o il premio di una caccia al tesoro.

Il senso della vita è qualcosa che costruisci vivendo:

a partire dalla tua storia,

dai tuoi affetti,

dall’esperienza umana che ti viene trasmessa,

dal tuo talento e dal tuo sapere,

dalle cose in cui credi,

dalle cose e dalle persone che ami, dai valori per cui sei disposto a sacrificare qualcosa.

Gli ingredienti ci sono tutti.

Tu sei l’unico che può fonderli in quel disegno

che sarà la tua vita.

Fà che sia una vita piena di dignità

e di significato per te.

Se sarà così,

allora il bilancio dei successi

e dei fallimenti

sarà secondario.

(John Gardner)

Chiudo qua, faccio la borsa e torno a casa…

…più soda, più detox, più in armonia e con le idee mooooooolto più chiare.

Ogni fine è un inizio.

amarsi

Essere un filo di un indumento più grande: forse è questo il senso ultimo del mio essere. Essere me stesso, senza confondere la mia specificità di filo diverso da ogni altro, e insieme, però, unirmi ad altri fili, perché un filo ha senso solo se si unisce ad altri fili, come una nota ha senso solo se si unisce ad altre note, come una lettera ha senso solo se si unisce ad altre lettere e così forma parole, e poi frasi, periodi, magari anche racconti, novelle, romanzi, poesie… Essere se stessi, ma anche legati agli altri: come la «a» rimane «a», ma se tra due «a» inserisco una «m» ho trovato la possibilità di dire come mia moglie mi pensa, e ho dato un senso a due «a» che altrimenti, da sole, non l’avrebbero avuto.

(V. Mancuso)

cristalli

Il senso della vita glielo do io, con i miei sogni, le mie speranze, con il desiderio di raggiungere la pienezza di chi sono. Il senso della vita si trova nell’infinitezza dell’universo, e dentro ogni singola cellula del mio corpo. La sua scoperta è un viaggio dentro se stessi.

(S. Littleword)

Equilibrio

nuvola

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.

(G. Galilei)

albero vita1

Cento volte al giorno, ogni giorno, io ricordo a me stesso che la mia vita, inferiore ed esteriore, dipende dal lavoro di altri uomini, viventi o morti, e che io devo sforzarmi per dare nella stessa misura in cui ho ricevuto e continuo a ricevere.

(A. Einstein)

Considerazioni Personali (Flash)

Dopo l’ ” Inno alla Perla ” oggi posso fare l’ ” Inno al Pirla “?

No Manu.

Hai promesso di controllare il boost e le promesse sono debito.

Corri.

sbagliare

Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.

(B. Russell)

Sacro & Profano

vita

“Gradini”

Come ogni fior languisce e

giovinezza cede a vecchiaia,

anche la vita in tutti i gradi suoi fiorisce,

insieme ad ogni senno e virtù, e può durare eterna.

Quando la vita chiama, il cuore

sia pronto a partire ed a ricominciare,

per offrirsi sereno e valoroso ad altri, nuovi vincoli e legami.

Ogni inizio contiene una magia

che ci protegge e a vivere ci aiuta.

Dobbiamo attraversare spazi e spazi,

senza fermare in alcun d’essi il piede,

lo spirto universal non vuol legarci,

ma su di grado in grado sollevarci.

Appena ci avvezziamo ad una sede

rischiamo d’infiacchire nell’ignavia:

sol chi è disposto a muoversi e partire

vince la consuetudine inceppante.

Forse il momento stesso della morte

ci farà andare incontro a nuovi spazi:

della vita il richiamo non ha fine…

Su, cuore mio, congedati e guarisci…

(H. Hesse)

Arcano VIII (La Justice)

la justice

Quando appaio nel corpo di una donna, questa diventa una vera madre. Dare alla luce significa concedere un posto qui e ora alla Coscienza infinita. Io, Madre universale, mi colloco nell’incrocio fulgido e monumentale in cui l’oceano della materia entra in contatto con l’anima impalpabile che si disintrega come una pioggia per far vivere ogni frammento nella sua densità. Sono la perfezione che non richiede nessuna aggiunta e non tollera nessuna sottrazione: quanto mi viene dato ce l’avevo già; quanto mi vieno tolto non esisteva in me.

Ogni istante è giusto, perfetto. Dall’azione elimino ogni intenzione soggettiva. Faccio sì che le cose siano esclusivamente quello che sono. Do a ciascuno ciò che si merita: all’ intelletto, il vuoto; al cuore, la pienezza dell’amore; al sesso, il piacere della creazione; al corpo, la prosperità, che non è altro che la salute; alla quintessenza la Coscienza, do il suo centro, che è il Dio interiore.

Prima della corsa

Non temere! Accogli l’ignoto e l’impreveduto e quanto altro ti recherà l’evento; abolisci ogni divieto; procedi sicuro e libero. Non avere ormai sollecitudine se non di vivere. Il tuo fato non potrà compiersi se non nella profusione della vita.

(G. D’Annunzio – Le vergini delle rocce)

IMG_111112255371838

Bisognerebbe saper scrivere – e persino vivere – con leggerezza, spontaneità e sicurezza. Ma la leggerezza, perché non scada nel banale, richiede profondità; la spontaneità, perché non appaia stravaganza, richiede misura; la sicurezza, perché non si confonda con l’ottusità, richiede grande consapevolezza. È forse per questo che scrivere bene – come vivere bene – è cosí difficile?

(G. Soriano)

assenza 1

Un cassetto di calze di lana. Questo è sicurezza.

(Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts)

Bellissimo mantra per la pace cantato da Tina Turner insieme a 30 bambini di religioni differenti

Cambiamo i nostri pensieri per un mondo migliore.
Dedicato a coloro che sono nel mio cuore <3<3<3<3

Yoga e Meditazione

OmOmOm
SarveshamSvastirBhavatu
SarveshamShantirBhavatu
SarveshamPoornamBhavatu
SarveshamMangalamBhavatu
Om, Shanti,Shanti,Shanti

Per la pace e l’armonia di tutti gli esseri senzienti
Il mantrasignifica:
“Possanoil benessere, la pace, l’integrità, la tranquillità, la felicitàe la prosperitàessere raggiuntida tutti”.
 

Da guardare anche il documentario (in lingua inglese):

View original post