Parole nella notte

bolle

“Il gioco d’un bambino”

Bolle d’amore
Sospinte dai venti del destino
Che le agita alla rinfusa
Le avvicina e le allontana
Le fà scontrare e rimbalzare
Spesso rompere
Ma a volte fondere
In una più grande.

(Equilibristasquilibrato)

Annunci

0721. Gli autogol dell’Amore

In una tiepida sera di primavera… “welcome back”

Vaffancielo

FB_IMG_1421049812378

La felicità è la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno. (Gandhi)

Il video è dedicato.

Khalil Gibran

a3

Alcuni di noi son come inchiostro, altri come carta.

E se non fosse per il nero di alcuni di noi, altri sarebbero muti.

E se non fosse per il bianco di alcuni di noi, altri sarebbero ciechi.

(K. Gibran)

Save The Date

Cerchio di Meditazione

amarsi

questa sera ore 21.00

Tutti insieme per mandare a “Vaffancielo” in modo zen ed armonioso tutti gli sfrancugliatori e ricreare l’armonia.

Da ciascuno dei blog di chi aderisce parta un messaggio di gioia ed amore.

Alla faccia di chi ci vuol male.

Aderite numerosi.

Karma

se

Come le persone ti trattano è il loro karma; come reagisci è il tuo.

(Wayne Dyer)

Zittate manu zittate manu zittate manu zittate manu zittate manu lo hai promesso lo hai promesso lo hai promesso lo hai promesso lo hai promesso

Pure se la nausea ti prende, ricorda:

Lo hai promesso.

Comportati saggiamente.

Zittate.

Tutto torna.

Karma.

Arcano XVIII (La Lune)

Luna-Jodorowsky

Sono caduta dentro me stessa. Sempre più giù. Mi perdevo scendendo verso nessun luogo finché alla fine “Io”, la oscura, ho cessato di esistere. O meglio, ero una concava infinita, una bocca spalancata che conteneva tutta la sete del mondo. Una vagonate senza limiti divenuta aspirazione totale. Allora, in questa vacuità, in questa assenza di contorni, finalmente ho potuto riflettere la totalità della luce. Una luce ardente che ho trasformato nel suo freddo riflesso, non la luce che genera bensì la luce che illumina.

Non insemino, indico soltanto. Chi riceve la mia luce sa quello che è, niente di più. È più che sufficiente. Per diventare ricezione totale, ho dovuto rifiutarsi di dare.

Io sono lo specchio universale, chiunque può vedersi in me.

‘sto titolo non viene…

sonnobis

“Non innamorarti di una donna che legge”

Non innamorarci di una donna che legge,

di una donna che sente troppo,

di una donna che scrive…

Non innamorarti di una donna colta,

maga, delirante, pazza.

Non innamorarti di una donna che pensa,

che sa di sapere e che inoltre è capace di volare,

di una donna che ha fede in sè stessa.

Non innamorarti di una donna che ride

o piange mentre fa l’amore,

che sa trasformare il suo spirito in carne e,

ancora di più,

di una donna che ama la poesia (sono loro le più pericolose),

di una donna capace di restare mezz’ora davanti a un quadro

o che non sa vivere senza la musica.

Non innamorarti di una donna intensa, ludica,

lucida, ribelle, irriverente.

Che non ti capiti mai di innamorarti di una donna così.

Perché quando ti innamori di una donna del genere,

che rimanga con te oppure no,

che ti ami o no,

da una donna così, non si torna indietro.

Mai.

(M. Rivera Garrido)