Nel Nulla, nel Tutto

parole

Nel Nulla, nel Tutto.

Parole.

Galleggio in parole come fiumi

Acque lente e calme

saltellanti ed impetuose

cristalline

dolci

avvolgenti

Immergo la pelle e le ferite

le ossa ed i dolori

Affondo la testa sotto la superficie

ad occhi chiusi

Mi invadono le orecchie

ballano sul fondo delle pupille nella notte

Le sento vibrare e diventare melodia

trasformarsi in musica senza suono

che danza al centro sul fondo della vita

e che muove i miei piedi in un cerchio di passi

attorno all’anima immobile.

Annunci

E i passeri cinguettano sui rami…

Sembra triste ma non è così…

magia2

“Cosa offrire alla morte”

Il giorno che la morte busserà
alla tua porta, cosa le offrirai?
Porgerò alla mia ospite la coppa
colma della mia vita: non lascerò
che se ne vada a mani vuote.
Tutta la dolce vendemmia
di tutti i miei giorni d’autunno,
di tutte le notti d’estate,
tutto quello che ho guadagnato,
tutto quello che ho spigolato
nella mia vita operosa,
lo porgerò a lei,
quando alla fine dei miei giorni
la morte busserà alla mia porta.

(R. Tagore)