Linee Leggere

linee

Levito Leggera e Lussureggiante

Lievemente Lieta e Ludicamente Libera

Leggendo Lettere Lise,

Legando Luci Lontane,

Lottando su Lame Lucide

e

Lentamente Lascio Lunghe Linee.

Annunci

L’infinito non é relativo

Le nostre menti sono finite, e nonostante queste condizioni di finitezza siamo circondati da possibilità che sono infinite, e lo scopo della vita è cogliere il più possibile da questa infinità.

(Alfred North Whitehead)

Zero-infinito

Io penso a un universo infinito. Stimo infatti cosa indegna della infinita potenza divina che, potendo creare oltre a questo mondo un altro e altri ancora, infiniti, ne avesse prodotto uno solo, finito. Così io ho parlato di infiniti mondi particolari simili alla Terra.

(Giordano Bruno)

Arcano XVIII (La Lune)

Luna-Jodorowsky

Mi chiedete di spiegarmi, ma sono talmente lontana dalle parole, dalla logica, dal pensiero discorsivo, dall’intelletto…

Mi trovo in uno stato segreto e indicibile, sono il mistero dove ha inizio ogni conoscenza profonda, quando vi immergete nelle mie acque silenziose senza chiedere nulla, senza cercare di definire nulla, al di fuori di qualsiasi luce.

Più entrate dentro di me, più vi attraggo. Non vi è nulla di chiaro in me. Sono senza fondo, sono tutta sfumature, mi estendo nel regno dell’ombra. Sono un pantano dall’incommensurabile ricchezza, contengo tutti i totem, gli dei preistorici, i tesori dei tempi passati e futuri.

Sono la matrice.

(A. Jodorowsky, La Via dei Tarocchi)

E’ un tempio la Natura, dove a volte parole
escono confuse da viventi pilastri
e che l’uomo attraversa tra foreste di simboli
che gli lanciano occhiate familiari.

(C. Baudelaire, Les Fleurs du Mal)

Pagine a caso

Si soffermò a guardare lungamente il cielo. Poi tirò fuori dalla bisaccia una bottiglia di vino e bevve. Si ricordò di quella notte nel deserto, quando aveva guardato le stelle e bevuto un po’ di vino insieme all’Alchimista. Pensò a tutta la strada che aveva fatto, e alla strana maniera in cui Dio gli aveva mostrato il tesoro. Se non avesse creduto ai sogni che si ripetevano, non avrebbe incontrato la zingara, né il re, né il rapinatore, né… “Bé, la lista è molto lunga. Ma il cammino era indicato dai segnali, e io non potevo sbagliare,” disse fra sé e sé.

segnali

“La vita è davvero generosa con chi vive la propria Leggenda Personale”, pensò il ragazzo.

(P. Coelho, L’Alchimista)

Prima di tutto – 25 giugno

bancone
Osteria flegrea

Come assidua di nulla al nulla

 assorta la luce della polvere! 
La porta al verde oscilla, 
l’improvvisa vampa del soffio è breve. 
Fissa il gufo l’invidia della vita, 
l’immemore che beve 
nella pergola azzurra del suo tufo 
ed al sereno della morte invita.
(A. Gatto)