Cerco la Verità (equilibristasquilibrato devoted)

PicsArt_1440429038576
Un petit cadeau, Abbeye de Fontfroide

La Verità non è venuta

nuda al mondo,

ma è venuta in simboli ed immagini.

Il mondo non la può ricevere altrimenti…

(Vangelo di Filippo)

Annunci

Arcano XVIII (La Lune)

Pensare è più interessante che sapere, ma non più che intuire.

(J. W. Goethe)

Luna-Jodorowsky

Nei momenti in cui dobbiamo prendere una decisione molto importate, è meglio affidarsi all’impulso, alla passione, perché la ragione generalmente cerca di allontanarci dal sogno, adducendo la giustificazione che non è ancora arrivata l’ora. La ragione ha paura della sconfitta. Ma l’intuizione ama la vita e le sfide della vita.

(P. Coelho)

Ridere di gusto – step one

Mi voglio portare cucite addosso come un vestito prezioso le emozioni e la libertà delle mie vacanze perché mai come in questi giorni mi sono resa conto di come la routine uccida l’anima.

Ed ecco che allora mi sono ripromessa di “riprendere” tappa per tappa le mie vacanze per rivivere, appunto, le emozioni in chiave quotidiana così da poter meditare, riflettere e mantenere l’energia che mi hanno trasmesso.

Si deve smantellare la serietà degli avversari con il riso, e il riso avversare con la serietà.
(U. Eco, Il Nome della Rosa)
E’ tornato il mio capo e mi ha prontamente convocata per fare “l’ as is” e dirmi che, ai suoi occhi, ero troppo rilassata per aver fatto troppe vacanze mentre le sue sono state orribili ed attaccate al suo meraviglioso (e nuovo) IPhone.
Ohibo…, non sono io il capitano della nave, io sono solo il mozzo… ma sono anche sempre sincera e quindi non ho faticato a dirgli che aveva assolutamente ragione, mi sono rilassatissima tanto che mi sono completamente scordata il suo nome, non per spregio nei suoi confronti quanto per totale distacco, appunto, dalla routine.
Ho usato il migliore dei miei sorrisi ma credo non abbia apprezzato la mia ironia, tanto che mi ha sfidata, sogghignando, a far partire il video del suo pc, impassibilmente black e non connesso.
Non ci è voluto molto: il pc era spento, bastava pigiare il tasto di accensione.
Naturalmente glielo ho detto sorridendo…
PicsArt_1440404923199
L’Eternità Sacra di San Michele

Ho fatto un sogno

PicsArt_1440397504916
Le Chateau, La Malene

Primo giorno di lavoro dopo le vacanze.

Ieri sera mi sono ricordata come si chiama il mio capo, l’uomo con il quale condivido le mie giornate e che rappresenta tutto ciò in cui non credo.

La password del pc è nella nebbia più fitta ma lo avevo lasciato acceso.

Invece…, ho fatto un sogno questa notte…

Avevo una piccola casa in un grande prato circondata da alberi di frutta e, alzatami per andare al lavoro dopo aver dato la pappa a mici e Argo, ho trovato ad aspettarmi una coppia di leprotti ed una di cerbiatti.

Poi ho preso Argo e l’ho portato fuori.

Poi me ne sono andata al lavoro vestita della mia camicia indiana che mi fa da maglietta da notte. Oddio, mi sono posta il problema di non essere molto “compliant” con l’ambiente ma me ne sono felicemente sbattuta, come non mi sono curata del fatto che le scarpe non fossero nel mood della camicia…

Poi, arrivata in ufficio ho subito discusso col mio capo perché quest’anno io lo voglio l’albero di Natale tutto addobbato, non di palle ma di “desideri”… lui non era d’accordo ma io ero fermamente convinta fosse una splendida idea.

Poi mi sono svegliata: buio, freddo e pioveva come se l’estate fosse stata fagocitata dalle nuvole per rendere tutto più triste e più difficile.

Ma non lo è… erano anni che non prendevo così con “filosofia” il ritorno alla mia pesante routine.

E c’è un motivo per tutto…

L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.

(Osho)