Riflessione di fine giornata

Il segreto è agire e non reagire

(C. Prevale)

PicsArt_1439409136988

Annunci

Trompe l’oeil

PicsArt_1441892365453
Trompe l’oeil, Florac

ANOTHERSEA

Come non si può spegnere il fuoco con il fuoco,
né asciugare l’acqua con l’acqua,
così non si può eliminare la violenza con la violenza.

Leone Tolstoj

Per avere una vera pace, bisogna darle un’anima. Anima della pace è l’amore.

Papa Paolo VI

View original post

Arcano VIII (La Justice)

la justice

Teoria del karma

E che cosa è il passato? Cos’hai fatto in passato? Qualsiasi cosa tu abbia fatto, di buono o di cattivo, questo o quello, qualsiasi cosa fai crea la propria ripetizione. Questa è la “teoria del karma”. Se l’altro ieri eri arrabbiato, hai creato una potenzialità di rabbia, al punto da arrabbiarti di nuovo ieri. Per cui hai replicato la tua rabbia, le hai dato nuova energia, hai alimentato quello stato d’animo, lo hai radicato di più, lo hai coltivato. Ebbene, oggi rifarai la stessa cosa con più forza, con più energia. E domani sarai di nuovo vittima dell’ oggi.

Ogni azione che fai o anche solo che pensi di fare, ha i suoi modi di riprodursi ancora e di nuovo, perché crea un canale nel tuo essere. Comincia ad assorbire energia da te. Tu sei arrabbiato, poi quello stato d’animo se ne va e tu credi di non essere più in collera, per cui manchi l’opportunità di comprendere. Quando quell’umore se ne è andato, non è cambiato niente: semplicemente la ruota si è mossa e il raggio che era su è andato giù. Pochi minuti fa c’era rabbia alla superficie, ora è scesa nell’inconscio, nelle profondità del tuo essere. Aspetterà il suo momento per tornare di nuovo a manifestarsi. Se hai agito di conseguenza, l’hai rafforzata e quindi l’hai rimessa a nuovo. Le hai dato di nuovo un potere, un’ energia; freme come un seme sottoterra che aspetta il momento e la stagione giusta e a quel punto germoglierà.

Ogni azione si autoriproduce, ogni pensiero si autoperpetua. Quando collabori con lui, gli dai energia. Prima o poi diventerà un’abitudine. Ti comporterai in un certo modo, ma non ne sarai l’agente; agirai solo per forza d’abitudine. Si dice che l’abitudine sia una seconda natura: non è un’esagerazione. Al contrario, è un’ affermazione che sottovaluta il fenomeno! In realtà, alla fine l’abitudine diventa la prima natura e la tua natura diventa secondaria, resta solo come un’ appendice o le note a piè di pagina in un libro, mentre l’abitudine ne diventa la parte principale, il corpo del libro.

Tu vivi attraverso l’abitudine. Ciò significa che l’abitudine vive fondamentalmente attraverso di te.L’abitudine stessa permane, ha un’ energia propria; naturalmente la prende da te, dato che tu hai cooperato in passato e stai cooperando nel momento presente. Passo dopo passo, l’abitudine diventerà il padrone e tu sarai solo un servo, un’ombra. L’abitudine darà il comando, l’ordine, e tu sarai solo un servitore ubbidiente. Sarai obbligato a seguirla.

(Osho)

Sul treno – 10 settembre

PicsArt_1441864357687
Faville, Carcassonne

Ci sono dei ricercatori

e dei Maestri di Verità

sono i più silenziosi, invero,

ma io amo anche chi si espone

senza prudenza

oscillando.

A tutti io do la buona ventura.

Non siate cauti!

La verità va amata

più di se stessi

e va cercata lungamente

di errore in errore

ma l’uomo manifesti anche nei suoi errori

l’amore del suo cercare

e la sua natura vibrante!

Sfavillate dunque

come fanciulli di energia!

Rimbombate come tuoni

e arrampicatevi sulle alture.

I momenti di noia sono quelli

in cui morite all’amore.