Arcano XII (Le Pendu)

pendu images

Ci sono alcune lame che “non amo”, o meglio, mi mettono in difficoltà: l’Appeso è una di queste.

Ho impiegato molto tempo per capire che, invece, questo giovane a testa in giù, sospeso tra la terra ed il cielo e apparentemente sacrificato non è niente di più di un messaggio di profondo cambiamento attraverso l’introspezione, la discesa nel proprio intimo più profondo.

L’Appeso è sereno perché abbandona la sua personalità esterna, egoistica e ristretta, per immobilizzarsi in una posizione apparentemente assurda e passiva: dopo il massimo dispiegamento dell’energia e dei poteri personali, egli allenta la tensione per permettere un radicale capovolgimento del punto di vista.

Un messaggio in totale controtendenza rispetto a quello che ci viene passato ogni giorno dalla nostra società e dai mass media, ma un passo necessario per arrivare alla piena consapevolezza di se.

Attesa, pazienza, sacrificio, speranza e una specie di conversione al dolore per un futuro migliore da una parte, e l’importanza di “morire dentro” nella non-azione per rinascere Coscienza.

E se l’Appeso parlasse…? di Alejandro Jodorowsky

Mi trovo in questa posizione perché lo voglio. Sono stato io a recidere i rami. Ho liberato le mie mani dal desiderio di afferrare, di appropriarmi delle cose, di trattenerle.
Senza abbandonare il mondo, me ne sono ritratto. Con me potete trovare la volontà di entrare in quella condizione in cui non esiste più la volontà.
Lo stato in cui le parole, le emozioni, le relazioni, i desideri, i bisogni non vi tengono più legati.
Per slegarmi ho spezzato tutti i legami, tranne quello che mi lega alla Coscienza.
Ho la sensazione di cadere eternamente verso me stesso. Mi cerco attraverso il labirinto delle parole, sono colui che pensa e non ciò che viene pensato. Non sono i sentimenti, li osservo da una sfera intangibile dove regna soltanto la pace.
A una distanza infinita dal fiume dei desideri, conosco soltanto indifferenza. Non sono un corpo, ma colui che lo abita. Per arrivare a me stesso, sono un cacciatore che sacrifica la preda.
Ritrovo l’azione bruciante nell’infinita non-azione.Attraverso il dolore per trovare la forza del sacrificio.

Annunci

7 Replies to “Arcano XII (Le Pendu)”

  1. In queste stupende interpretazioni delle carte, che in parte condivido, non so se hai notato che l’ interpretazione di ognuna, se fai molta attenzione, un essere vista in maniera esattamente opposta. L’impiccato, contrariamente a quello che esplicitamente sembra, e’ positivo. Cosi’ come la morte che non rappresenta simbolo di sciagura ma di rinnovamento, e cosi’ via. Questo dimostra che le carte sono solo un mezzo, “una scusa”, per chi ci sta di fronte, che non ci darebbe credibilita’ se ai loro occhi non leggessimo qualcosa, che siano carte, fondi di te, sassolini e via dicendo. Chi sa leggere il destino non ha bisogno di niente di tutto questo. Tu lo sai?
    Un caro abbraccio

    1. Mi trovi preparatissima tesoro mio. Io non leggo il destino nelle carte:leggo la parte piu nascosta di me stessa. Ed ho imparato, sto imparando, grazie ad un meraviglioso “maestro” e a tutti coloro che, come te, mi seguono e le commentano apportando il loro pezzetto. Meraviglia. Ti adoro ☺

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...