Come foglia e luce in un mattino di nebbia

Mi sento come queste foglie…

come quelle che ieri sera rilucevano bagnate

sull’ asfalto di Piazzale Cadorna…

sbatacchiate dalla pioggia

e calpestate da piedi frettolosi.

Depositate leggere al suolo.

Senza dolore.

Gioiose.

Mi sento macchia di luce

sul nero del cemento

e fiammella nell’oscurità della notte.

Mi sento foglia cadente dell’autunno

e germoglio della primavera.

PicsArt_1446061976013

“Siamo fatti per questi tempi”

Amici, non disperate. Siamo fatti per questi tempi. Ho parlato con tante persone, recentemente, che sono profondamente, completamente spaesate. Si tormentano, preoccupate per il modo in cui vanno le cose oggi nel mondo. La nostra è un’epoca in cui quotidianamente troviamo motivo di essere sconvolti e, spesso a ragione, furibondi per atti che ancora, e ancora, vanno contro a ciò che davvero importa alle persone assennate, a chi guarda verso le future generazioni.
Avete ragione a pensarla così. Le scintillanti fortune accumulate tramite atti terrificanti compiuti contro i bambini, gli anziani, la gente comune, i poveri, contro chi non ha potere, non ha difese, lasciano senza fiato. Eppure io vi incoraggio, vi chiedo, a voi, con gentilezza, non prosciugatevi lo spirito gridando al vento la fatica di vivere in questi tempi. Soprattutto, non perdete la speranza. Perché il fatto è che noi siamo nati per vivere in questi tempi. Si, è così. Sono decenni che impariamo, sperimentiamo, facciamo pratica, ci alleniamo per questo. Stavamo aspettando di incontraci in questo punto di questa storia.
Io sono cresciuta sui Grandi Laghi. Conosco le navi e so dirvi se uno scafo resisterà alle onde. Se parliamo di spiriti consapevoli, nel mondo non ci sono mai stati tante navi né abili naviganti come oggi. E sono navi cariche di provviste, di risorse, che possono comunicare tra loro più e meglio di quanto sia mai successo in tutta la storia dell’umanità.
Spingete lo sguardo oltre la vostra prua: vedrete milioni di barche, di anime coraggiose, che navigano con voi. E se le plance tremano a ogni onda in questa tempesta, vi assicuro che prua, timone e albero maestro vengono da una foresta più grande di voi. Legname forte, durevole, fatto per resistere ai venti, alle correnti, per tenere salda la rotta, avanti tutta, nonostante tutto.
Sempre, nei tempi bui, si tende a arrovellarsi su quello che non va, quello che resta ancora da riparare. Non dateci tutta la vostra attenzione. Si tende, allo stesso tempo, ad accasciarsi al pensiero di ciò che è al di la della propria portata, a tutto ciò che non si può fare. Non dateci troppo peso. E’ come sprecare il vento senza stendere le vele.
C’è bisogno di noi, sappiamo solo questo. Incontriamo resistenza, ma incontriamo anche coscienze più grandi di noi che ci danno il benvenuto, ci amano, ci guidano–e le riconosciamo, al primo sguardo. Non hai detto che ci credevi? Non hai detto che avresti prestato ascolto a qualcosa di più grande di te? Non hai chiesto una guida? Non ricordi che essere guidati significa accettare un destino al di fuori di noi stessi?
Non sta a noi riparare il mondo, tutto di un colpo. Ma sta a noi allungarci a riparare quel pezzetto di mondo che riusciamo a raggiungere. Ogni cosa piccola, determinata e calma che può fare una coscienza per aiutarne un’altra, per sostenere un piccolo pezzo di questo povero mondo sofferente, aiuta immensamente. Non possiamo sapere quale azione, fatta da chi, realizzerà la massa critica che cambierà la rotta, determinando un cambiamento durevole.
Perché il cambiamento sia profondo è necessario accumulare azioni su azioni, aggiungere, aggiungere ancora, perseverare. Sappiamo che non è necessario l’aiuto di ogni singolo essere umano sulla Terra per portare pace e giustizia. Basta un gruppo piccolo, determinato, che non si arrenda alla prima, alla seconda, né alla centesima tempesta.
Una delle azioni più potenti e più tranquillizzanti che potete fare per agire in un mondo in tempesta è alzarvi e permettere al vostro spirito di mostrarsi. Uno spirito acceso, sopra coperta, brilla come il sole. Brucia e scintilla, lancia segnali, accende altri fuochi, incendia la scena. Osa mostrare la propria passione come una lanterna, in mezzo alle ombre profonde di un’epoca buia. Brillare ferocemente, e mostrare compassione verso gli altri, sono due modi tremendamente necessari, e coraggiosi, di essere presenti in questo mondo.
Chi annaspa nel buio può accendersi della luce di altri, se gli altri sono disposti a mostrarsi in tutto il loro splendore. Se volete aiutare a portare pace nella tempesta, questa è una delle cose più forti, più grandi, più potenti che potete fare.
Ci sono sempre momenti di sconforto. Io stessa non ho mancato di disperarmi in tanti passaggi della vita, ma non riservo alla mia tavola una sedia per lo sconforto. Non gli chiedo di fermarsi ancora un poco. Non mangiamo dallo stesso piatto.
E la ragione è questa. In ogni fibra del corpo so una cosa, che sapete anche voi. Che non può esserci sconforto se ricordiamo perché siamo sulla Terra, qual’è il nostro scopo, di cosa facciamo parte. Le parole che diciamo e le azioni che compiamo non sono solamente nostre. Sono parole e azioni del Tutto che ci ha portato qui. Con questo in mente, spero che scriviate nelle vostre case queste parole:
Quando un grande vascello è in porto, all’ancora, è al sicuro, non c’è dubbio.
Ma non è per questo che sono stati costruiti i grandi vascelli.

(Clarissa Pinkola Estes)

PicsArt_1446104935462

Annunci

28 Replies to “Come foglia e luce in un mattino di nebbia”

  1. bella la poesia e bello l’altro testo…
    che a me ha fatto venire in mente
    “Piovi pure, cielo nero, grandina, e tu, vento, soffiaci contro! Noi abbiamo sempre mangiato pane e tempesta. E terremo duro.” ( Benni – Pane e Tempesta – non sono sicurissima delle parole esatte… ma il senso…)

  2. E’ di grande conforto sapere che non siamo qui per caso ma per volontà di qualcuno e che questo qualcuno sa bene ciò che fa. E chi non ha nulla nel cuore e crede solo ai propri occhi è un cieco. ❤

  3. bello scritto se lo legge un ottimista
    ma se lo legge un pessimista (qual io spesso sono) mi suona un po’
    come il famoso MAL COMUNE MEZZO GAUDIO …

    ma del mondo di oggi ma soprattutto di quello di domani ti posso garantire
    che il MAL sarà pure COMUNE ma di sicuro è BELLO GROSSO …
    e non so se ci sarà spazio anche per seppur minimo GAUDIO …

    buonanotte cherie 🙂

    1. Claudio ciao. Credo che ognuno di noi debba essere libero di affrontare la propria vita secondo il proprio arbitrio (piu o meno libero) e in qst non credo ci sia ne ottimismo ne pessimismo ma solo “fede” e lo metto tra virgolette perché non è la giusta definizione e non è definibile a parole. Per quanto mi riguarda essere luce, non fare posto allo scoramento e agire nel mio piccolo sono alcuni tra i pilastri per fare della mia vita la mia “leggenda personale” nei fatti e non a parole. Troppi qualunquisti e troppe parole gia dette e usate per perdere tempo che mi hanno veramente stancata, troppe persone che, per gratificare il proprio ego o superare le proprie frustrazioni, vogliono usarmi come cestino per la spazzatura. E io dico semplicemente “No” e vado per la mia strada…That’s all. Un caro saluto. ☺

  4. ciao Manu e buona giornata (soleggiata ma pure lavorativa uff…)

    io ti ho dato una interpretazione data da una certa angolazione di visuale
    ma ciò non toglie che sia un bellissimo scritto … anzi adesso per dimostratelo concretamente
    te lo ribloggo
    io vorrei tanto che il mondo migliorasse
    vorrei tanto che l’Uomo migliorasse
    vorrei tanto che il futuro esistesse

    sono consapevole che non basta dirlo ma occorre (nel proprio piccolo) iniziare il cambiamento

    ricordandoci questi due grandi messaggi …

    ma purtroppo credo di aver capito cosa l’Uomo sia diventato e questo è quello che mi fa paura
    il Ttip ti può invitare all’ottimismo (ad esempio)?
    e tutte le altre porcherie che si vedono quotidianamente?
    oggi conta AVERE e non ESSERE e fino a che sarà così il mondo può solo rotolare per il dirupo fino a schiantarsi a valle … trascinando con se tutti … buoni e volenterosi (pochi), buoni (tanti ma ignavi) e cattivi (la minoranza ma che detiene potere e denaro) !

    Proviamoci ma credo che senza una vera rivoluzione culturale globale il Mondo non abbia speranze
    e che il Pianeta (che vivrebbe meglio senza di noi) si difenderà strenuamente prima di farsi da noi distruggere …

    🙂

    1. Claudio io ti ringrazio di cuore di tutto, parole e presenza ed azioni. E ti dirò una cosa che non ti piacerà ma il mondo è bello così com’è con tutte le sue bellezze e le sue brutture. Solo attraverso le ombre io posso arrivare alla luce… Io non pretendo di insegnare nulla, quello che mi piace è avere dei compagni (veri e/o virtuali) con i quali condividere e crescere nel cammino… Hai letto le mie sensazioni che hanno costruito la poesia l’altra sera mentre costeggiavo il Castello? Questa sera quando sarà buio pensaci… Non puoi vedere le luci quando splende il sole: ti occorre il buio. Il mondo è dualità, l’esistenza lo è. Di più, io non sono praticante e potrei dire neanche cattolica ma credo anche che nella mia infinita pochezza non posso e non devo decidere cosa è giusto o sbagliato per il mondo. Io accetto perché sono convinta di un Bene superiore, io non lotto contro o pro qualcosa perché trovo non abbia senso. Io cerco di AGIRE e di costruire la MIA Coscienza. Nessuno salva nessuno caro Claudio ma ognuno salva se stesso e anime simili insieme possono fare molto. E’ solo il mio modesto, modestissimo parere. Un abbraccio e una buonissima giornata. Manu

      1. bello … e mi piace ma …
        il senso di quanto io ho detto “prima” sta proprio in una frase che hai appena detto tu: ” … sono convinta di un Bene superiore, …”
        parto dal presupposto che questo non è certo un dio esterno ma quello “interno” che dovrebbe essere in ogni Uomo;
        il guaio è che c’è un ristrettissimo ma potentissimo gruppetto di persone (e le loro multinazionali) che stanno facendo di tutto (riuscendovi) per DIVENTARE LORO QUEL DIO SUPERIORE … ed è questo che porterà alla rovina del mondo … e ti garantisco che questo (comunque lo si guardi) è MOLTO SBAGLIATO …
        tolto questo, per il resto, sono in perfetta sintonia con quanto hai scritto … ciao 🙂

    1. Caro Claudio, non è la speranza l’unica cosa che rimane ma, come ho detto (nel mio modesto, modestissimo parere) è l’ azione per essere Coscienza. Tutto qua. Grazie per l’affetto e l’attenzione che mi riservi sempre. ne sono onorata 😀

  5. Cara Manu
    vorrei sgomberare il campo da un probabile equivoco
    nei miei commenti precedenti (su questo tuo commento) non vi era alcuna punta di polemica,
    tu hai scritto delle cose bellissime frutto di te e del momento che stai vivendo,
    chi le legge non è te e non sta vivendo i tuoi momenti …
    ci sarà qualcuno più bravo di me ad interpretare correttamente il significato che tu volevi imprimere al tuo scritto ed io forse non ci sono riuscito:
    senza volontà ne cattiveria ma solo per incapacità … di questo ti chiedo scusa.

    Ho insistito ad esporre il mio punto di vista senza sforzarmi un po’ di più a cercare di comprendere il tuo … questo è forse un mio difetto ma è stato fatto, ripeto, senza astio o presupponenza,
    io sono stato, sono e sarò pessimista per natura, per background culturale ed emozionale, per il mio vissuto … ma questo non significa che debba sminuire il tuo legittimo ottimismo … ti assicuro che non era questa la mia intenzione:

    io e te siamo diversissimi per un milione di cose e questo è un dato di fatto:
    non significa nulla però perchè l’amicizia non esiste solo tra uguali, prescinde dalle somiglianze e permette le differenze, quindi …

    buonanotte

    Claudio

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...