Ad A.

Ho lasciato l’ ufficio di corsa: dopo aver scritto l’ ultima mail ho chiuso tutto e mi sono segnata la password perché il week end ha il potere di annichilire i ricordi… le luci dell’ ufficio si spegneranno da sole.

Il Grande Fratello ci guarda e si prende cura di noi.

Fuori, lungo via Brera, solo buio e luci: buio del cielo e dell’ aria e luci delle vetrine e dei ristoranti milanesi…  cosi festose, ammiccanti, ridenti e goderecce.

Fuori, lungo via Fiori Chiari, la gente scivola lenta lungo i muri, tutta racchiusa nel rumore dei propri passi sul selciato. Sembrano musica: a volte lenta a volte veloce, a volte ticchettante e a volte ovattata.

Respiro l’ aria del venerdi.

È diversa, leggera, cristallina e piena di riflessi colorati.

Sento le mie gambe che camminano ed i miei piedi che corrono leggeri ed allegri, le braccia che si muovono in sintonia con i miei passi.

E sorrido al buio pieno di stelle artificiali e di lampi meccanici.

Venerdi, cara Amica mia.

È finita un altra settimana e ne siamo felici.

Mi domando “perché?”… Ci sono tanti perché, alcuni anche assurdi ma va bene cosi… sono leggera e mi basta.

Sono allegra e non chiedo niente di piu.

Sto arrivando a casa. Non sto “andando”… ma sto “arrivando”.

Ogni fine un inizio.

Felice week end.

PicsArt_1446831529252
Luci del venerdi, Via Fiori Chiari – Milano
Annunci

Yin e Yang

Quando il diavolo ti accarezza vuole l’ anima.

(Detto popolare)

PicsArt_1446814475263
Il Diavolo (e l’acquasanta)

Ogni persona, ogni uomo e ogni donna, è attraversato da energie femminili e da energie maschili che insieme si mescolano, combattono a volte, discutono, giungono all’equilibrio per poi ricominciare tutto dall’inizio. E’ la nostra vita, è il cammino che dobbiamo percorrere che non ci fa mai arrivare ma sempre viaggiare per conoscere mondi nuovi, per comprendere più noi stessi e gli altri. Se vogliamo a tutti costi arrivare ci perdiamo la bellezza del viaggio e gli insegnamenti che solo da esso possiamo avere e, soprattutto, non arriviamo da nessuna parte.

E così dobbiamo fare i conti con queste due energie che guidano la nostra vita. L’Energia Femminile è Amore, Comprensione, Creatività, Intuito, Sensibilità. L’Energia Maschile è Razionalità, Azione, Determinazione, Coraggio, Forza. Se queste due energie sono in armonia e collaborano tra di loro l’amore diventa azione nel mondo, la creatività si sposa con la razionalità per dar vita a idee costruttive e via dicendo. Non può esistere un aspetto senza il suo complementare. Così come non può esserci vita senza l’incontro d’amore tra uomo e donna.

Ogni persona ha in sè queste due energie da bilanciare. Se prevale l’una o l’altra non va bene poichè si crea un eccesso: l’eccesso del maschile in noi e nel mondo provoca Guerra, Violenza, Potere Assoluto, Distruzione, l’eccesso del femminile invece Confusione, Insicurezza, Incomprensione.

In questo momento storico e sociale l’energia maschile è evidentemente in eccesso e quella femminile repressa, ostacolata, negata. Nella vita di tutti i giorni, nel lavoro, in famiglia ma anche con noi stessi rifiutiamo questa parte femminile, la reputiamo debole e negativa ed utilizziamo tutte le nostre forze per aumentare sempre di più la nostra parte maschile. E si crea un circolo vizioso difficile da fermare.

E’ l’errore più grande che possiamo fare. Se solo liberassimo il femminile che c’è in noi si spalancherebbero porte mai aperte prima: malesseri fisici e psichici potrebbero trovare una lettura consona e una risoluzione, la comprensione di se stessi e degli altri regnerebbe sovrana, dominerebbe il non giudizio, ci sarebbero più risate, più serenità, più vita.

La nostra parte maschile è fin troppo liberata: deve confrontarsi e collaborare con la parte femminile dell’uomo. Solo così è possibile creare un contagio costruttivo nel mondo: partite da voi stessi e contagiate chi vi sta attorno! Ascoltate la vostra parte femminile che sta urlando dentro di voi: seguite le vostre sensazioni, i segnali che la vita vi invia, non abbiate paura, fretta o titubanza, dite dei no decisi e dei si meravigliosi!

Accogliete la richiesta della vostra parte femminile di voler danzare, amare, collaborare, divertirsi, volare con la vostra parte maschile.

Immergetevi in ciò che vi fa stare bene e godetevi la vita!
Elena Bernabè

Fonte: http://www.eticamente.net/45250/ognuno-di-noi-deve-liberare-la-propria-energia-femminile.html

Il complotto della lampadina

accendi la mente

Il complotto della lampadina è una storia interessante che mette al centro diverse questioni. Partiamo da quella più simpatica. Per farlo ti presento lei.

Livermore_Centennial_Light_Bulb

È conosciuta con lo pseudonimo di Centennial Bulb poiché è accesa da ben 114 anni! Sul sito viene raccontata la sua storia. Questa lampadina, costruita dalla Shelby Electric Company, ha la sua casa nella caserma dei vigili del fuoco di Livermore (CA). Una lampadina che dura 114 anni? Sembra assurdo vero? Perché siamo abituati a ben altro: elettrodomestici, automobili, stampanti e altri strumenti che paiono durare sempre meno. E purtroppo questa non è solo un’impressione. È la verità.

Torniamo quindi all’inizio: cos’è il complotto della lampadina? Nel 1924 si è tenuto un incontro fra le più grandi case produttrici di lampadine al mondo. In quella sede è stato creato un trust per definire la durata massima di una lampadina. Il cartello Phoebus, così è stato chiamato, ha deciso che le…

View original post 343 altre parole

– 24

Non ce la faccio più… saltello dalle sei e non ho avuto ancora il tempo di guardare (giusto per cominciare…) cosa ha combinato Equilibrista, di rispondere a Sem, di ascoltare il link di Tati e poi Ehipenny e il suo compleanno… vorrei tanto mandarle una torta… e tutto gli altri che non nomino solo perché son di corsa… e tutto il resto… però ho letto il mio oroscopo…

pesce
Jump!

Acquario (by Rob Brezny)

20 gennaio-18 febbraio

Lo scrittore statunitense Mark Twain non si faceva problemi a esprimere il suo disprezzo per i romanzi di Jane Austen, la scrittrice inglese morta 18 anni prima che lui nascesse. “Ogni volta che rileggo Orgoglio e pregiudizio”, scriveva a proposito del romanzo più famoso di Austen, “vorrei tirarla fuori dalla tomba e picchiarla sul cranio con la sua stessa tibia”. Viene da chiedersi perché andasse così spesso alla ricerca di un’esperienza che lo infastidiva tanto. E faccio la stessa domanda a te, Acquario. Secondo la mia analisi dei presagi astrali, le prossime settimane saranno il momento ideale per rinunciare alle persone e alle cose che non puoi fare a meno di detestare.

Sul treno – 6 novembre

PicsArt_1446790105883
Cieli su di noi

Niente di ciò che possediamo e nessuno degli esseri ai quali teniamo ci appartengono veramente e definitivamente. A ogni istante rischiamo di perderli, e nel momento in cui li perdiamo siamo obbligati a fare appello a tutte le forze in noi che ci aiuteranno a sopportare quella perdita. Queste forze si trovano nella fede, nell’amore disinteressato, nell’umiltà e nel sacrificio, e dobbiamo risvegliarle in noi coscientemente, per il giorno in cui ne avremo veramente bisogno.
Quando tutto va bene, è difficile convincere gli esseri umani che dovrebbero concentrarsi sull’essenziale per poter rimanere in piedi il giorno in cui verranno le prove. Perché verranno, questo è certo, nessuno sulla terra viene risparmiato. Allora perché attendere di essere in miseria, nelle malattie o nelle disgrazie, per fare appello alle forze dello spirito? Se siete già ben armati, non solo supererete quelle prove, ma inoltre ne uscirete rafforzati.

(O. M. Aivanhov)

Dedicato

PicsArt_1446788419681
Ti alzi e levi gli occhi al cielo

La ricchezza più grande che possediamo quando al mattino apriamo gli occhi è il giorno che abbiamo davanti. In quel breve spazio di tempo fatto di ore e di minuti, il gesto più bello che possiamo compiere è rivolgere un pensiero riconoscente a chi ci vuole bene e ci aiuta a vivere sereni.
(Romano Battaglia)

PicsArt_1446788492216
Grazie 💙