Sabato pomeriggio

“A Louisa de Mornand”

Pour Louisa

(Le ciel de lit couleur de ciel, l’ange du lit couleur de rose)

Couleur de ciel, le ciel du lit,

Azur strié de nuée blanche,

Flotte sur Louisa qui lit

Avant de dormir, sur la hanche.

Son attention certes faiblit:

Sa tête sommeilleuse penche,

Regardant sans voir une branche.

Que Madeleine Lemaire pinxit.

Sous prétexte que c’est dimanche

Marcel Proust, dans ce paradis

Duquel un ange se penche,

Est tant resté… que c’est lundi!

Du calice le plus pur de la manche

(Du tissu le plus fin ourdi)

D’un geste beau quoique engourdi

Le bras de Louisa, tige blanche

S’évase, monte, et resplendit.

Si j’ai dit qu’un ange se penche

De ce paradis si troublant,

Descendant du ciel bleu et blanc

Sur la vierge rose et blanche,

Je me suis sans doute mépris

Car c’est deux amours de Sèvres

Qui délicieux et surpris

Regardent s’unir des lèvres

Et deux coeurs quise sont compris-

L’huis du salon entrouvert

Laisse voir la tenture rouge…

Le bleu de Tunis semble vert…

…………………………………

Le lit est bleu, le salon rouge

L’on n’entend plus rien qui bouge

Cher écrin de pourpre et d’azur

Tu renfermes une perle rose

(M. Proust)

PicsArt_1446918299181

Colore sul grigio

Annunci

Autoritratto

Mi piace sviluppare la mia coscienza per capire perchè sono vivo, cos’è il mio corpo e cosa devo fare per cooperare con i disegni dell’universo.

Non mi piace la gente che accumula informazioni inutili e si crea false forme di condotta, plagiata da personalità importanti.

Mi piace rispettare gli altri, non per via delle deviazioni narcisistiche della loro personalità, ma per come si sono evolute interiormente.

Non mi piace la gente la cui mente non sa riposare in silenzio, il cui cuore critica gli altri senza sosta, la cui sessualità vive insoddisfatta, il cui corpo s’intossica senza saper apprezzare di essere vivo, perché ogni secondo di vita è un regalo sublime.

Mi piace invecchiare perchè il tempo dissolve il superfluo e conserva l’essenziale.

Non mi piace la gente che per retaggi infantili trasforma le bugie in superstizioni.

Non mi piace che ci sia un Papa che predica senza condividere la sua anima con una “Papessa“.

Non mi piace che la religione sia nelle mani di uomini che disprezzano le donne.

Mi piace collaborare e non competere. Mi piace scoprire in ogni essere quella gioia eterna che potremmo chiamare dio interiore.

Non mi piace l’arte che serve solo a celebrare il suo esecutore.

Mi piace l’arte che serve per guarire.

Non mi piacciono le persone troppo stupide.

Mi piace tutto ciò che provoca il riso.

Mi piace affrontare volontariamente la mia sofferenza, con l’obiettivo di espandere la mia coscienza.

(A. Jodorowsky)

PicsArt_1446904934297

– 23

Nessuno altro ti costringe a vivere in un inferno: sei tu a sceglierlo. La mente vede il negativo e lo diventa, perpetuando così la miseria: più negatività hai nella mente, più negativo diventi, e più negatività accumuli. Il simile attrae sempre il simile, e questo va avanti da vite intere! Manchi l’estasi della vita a causa di questo approccio negativo.

(Osho)

PicsArt_1446897455065

Scrivi la vita nel cuore

Pensiero del giorno

PicsArt_1446873464299
Sovrapposizioni ed incastri, ovvero la tavolozza

Quante storie d’amore terminano con un fallimento! Eppure, ogni volta che un uomo e una donna ricominciano ad amare, hanno la speranza che questa volta sia per sempre, che abbiano finalmente trovato l’anima gemella… Ma allora per quale ragione non è ciò che avviene? Perché essi non conoscono tutti gli elementi che entrano in gioco nel momento in cui si incontrano. Scoprono di avere certe affinità e immaginano che questo sia sufficiente. Ignorano che l’attrazione che li spinge l’uno verso l’altra non è un bisogno superficiale, facile da soddisfare, ma è la manifestazione di un fenomeno cosmico che riguarda anzitutto la loro anima e il loro spirito. 
Perciò, prima ancora di realizzarsi sul piano fisico, l’incontro, ossia l’unione tra un uomo e una donna, deve realizzarsi in alto, nel mondo divino, nel mondo della luce. Questa unione in alto è la condizione da soddisfare affinché la loro unione in basso sia solida e duratura, e produca creazioni della più grande bellezza.

(O. M. Aivanhov)