Non solo Francia

siria
Siria – Paese MUSSULMANO dove è stato creato l’Isis al fine di rovesciare un governo legittimo, spacciandolo come movimento di rivoluzionari democratici, e dal quale milioni di abitanti sono stati costretti a fuggire e migliaia uccisi.
kurdistan
Kurdistan – Paese MUSSULMANO mai riconosciuto e da sempre vittima di genocidi passati sotto silenzio i cui diritti sono sempre stati ignorati dall’ Occidente civile. Oggi sotto bombardamento della Turchia, paese mussulmano nostro alleato Nato, mentre combatte l’Isis
palestina
Palestina – Fino all’ altro giorno vittima indifesa dei bombardamenti israeliani in violazione di ogni diritto umano
kenya
Kenia – Circa 140 morti OGGI, passati nel dimenticatoio. Al contrario dei vestiti, tra i morti “tira” sempre più il bianco del nero
russia
Russia – 250 morti civili guarda caso subito dopo i loro raid contro l’Isis, talmente efficaci da aver consentito un immediato rientro in patria di un milione di sfollati… ma condannati dagli americani che non hanno invece stranamente in un anno mai concluso nulla

E da ultimo la Francia, di cui non metto la foto perché non mi faccio “mercificare”, colpita perché colpevole di essersi opposta alle direttive americane, di non voler aderire al Patto Nato e di aver riconosciuto lo stato palestinese… altro che i quattro straccioni mercenari dell’ Isis…

E quella sopra sono io, ad Albi, la patria degli “eretici” catari perseguitati e sterminati dai “buoni cristiani”.

https://chiediloamanu.wordpress.com/2015/08/22/diario-di-cammino-perche-amo-la-francia/

Annunci

– 15

PicsArt_1447594610687
La Memoria

Il Guerriero non tenta di sembrare, egli è. Conosce il proprio valore e non lotta mai con chi non merita l’ onore del combattimento.

(P. Coelho)

Guardate oltre la punta del vostro naso

http://senzafilo.wordpress.com/2015/11/14/guardate-oltre-la-punta-del-vostro-naso/

https://medium.com/@stefano_fait/le-scelte-dopo-l-11-settembre-francese-2c02b822d748

http://neovitruvian.wordpress.com/2014/10/16/isis-una-creazione-della-cia-per-giustificare-la-guerra-allestero-e-repressione-in-territorio-americano/

http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/11/15/strage-di-informazione-dopo-il-massacro/

qualcuno sa di chi é la colpa ???

Benvenuti nel rifugio di Claudio

By Alfredo

Con quello che è successo a Parigi, pare che il ‘mondo’ si sia fermato a ‘riflettere’…
Seee …

Riparte il teatro delle ipocrisie e i media si buttano a pesce, inondando il mondo di tutti i peggiori ‘qualunquismi’ di cui dispongono, occupando tutto il tempo e tutti gli spazi, in maniera ossessionante e martellante;

.
ripetitivi, nauseanti, compiaciuti di essere stati mandati ‘in missione’ e tutti compresi nel loro ruolo di ‘ripetitori automatici’ di pseudo-notizie, infarcite di: se, ma, forse, pare, dicono, sembra…

.

.

E la riflessione ???
Zero !
E’ solo show, e adesso aspettiamoci le marce, i ‘oui je suis parisienne’, pray for Paris, e equivalenti.
Mia mamma, che è all’ultimo stadio del ‘rincoglionimento’, ieri si domandava come mai non riuscisse a trovare nessun canale televisivo che non parlasse dei fatti di Parigi.
Faceva domande sui ‘perché’ sui ‘come mai’ succedessero certe cose.

Cosa si…

View original post 1.131 altre parole

Il mondo è il mio specchio

Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini”.

(Giordano Bruno)

PicsArt_1447586777056
Il mondo è il mio specchio, Mercatino del Vintage – Piazza del Torchio, Carimate

Eterno ritorno

Nel freddo di una mattina di novembre, sotto ad un sole che sa di nebbia, ti incanti… ferma e persa a guardare i colori delle foglie.

Meraviglie di rosso, amaranto, viola verde e bruno… di ombre dipinte e abbarbicate sul grigio.

Bellezza della caducità della natura che si addormenta e sembra morire.

Gioia di un eterno ritorno.

PicsArt_1447577276647

PicsArt_1447577402192

PicsArt_1447578636060

PicsArt_1447578738757

Il colore

L’ odio non ha “colore”: non è islamico o cristiano.

L’ odio è uno strumento che il potere usa per dividere e sottomettere, utilizzare, sfruttare e rendere schiavi.

Anche l’amore e la compassione, per vittime e carnefici, non ha colore ed è l’ unica arma che abbiamo.

Silenzio.

Non serve mettere la bandiera francese sulla foto del profilo FB se poi continuiamo a vivere come abbiamo sempre fatto: siamo solo degli ipocriti e degli impostori.

Apriamo davvero i nostri cuori e cominciamo cambiando noi stessi.

Silenzio.

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/11/15/croci-crociate/

PicsArt_1447514910316
Il castello di Montségur, simbolo della resistenza catara, fu ricostruito all’inizio del XIII secolo e offrì rifugio a numerosi catari perseguitati dall’Inquisizione. Assediata per dieci mesi prima di essere presa nel marzo del 1244 dall’armata reale, la fortezza fu testimone della tragedia del “Prat dels Cremats”, il campo dei bruciati, in cui 225 catari che si rifiutavano di abiurare la propria fede furono messi al rogo.