Zero

Quando vieni attaccato,
aderisci all’attacco.
Lascia che la forza del tuo Avversario ti investa,
come un vento furioso piega l’erba,
osserva la sua origine,
studia le sue mosse,
resta in quel Vento di emozione,
usalo a tuo vantaggio,
lascia che sia il tuo Maestro.
Usa questo attacco per svegliarti ancora un passo.
Se la rabbia ti annebbia,
sappi che sei tu,
solo tu,
che stai attaccando te stesso.
E allora specchiati nelle sue mosse,
riconosciti nelle sue gesta,
accetta lo Specchio del suo dono.

Con il tempo la sua foga si esaurirà,
perchè nemmeno una tempesta dura una mattina intera
e tu,
che non hai perso Energia
reagendo furiosamente
e senza Consapevolezza,
potrai risollevarti.

(Cit.)

PicsArt_1448780731568
Leggerezza ed inconsistenza, Lago di Montorfano
Annunci

17 Replies to “Zero”

  1. quanto e’ vera! ma riuscire, anche per un solo istante, a restare come sospesi ad osservare la nostra rabbia… e’ veramente difficile, e’ un autocontrollo da yoghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...