Sul treno – 30 novembre

Mattine come queste, mattine nelle quali vorresti stare in una bolla inconsistente sospesa nello spazio tra i mondi.

Esistere solo per te stesso e sparire nell’ universo, diventare nulla per far parte del tutto, senza nome ed identità.

Non perché tu non sopporti il mondo, quanto perché hai bisogno di ritornare nel flusso del tutto, un puntino tra gli altri.

Scivolare dolcemente senza peso…

Aspettare senza attendere, quasi un morire per vivere.

Lasciare che sia come deve essere senza aspettare nulla.

Passare attraverso l’ inconsistenza per ritrovare l’ essenza.

E cosi affronto il prossimo “step”…

PicsArt_1448865962597
Galleggiare al ritmo delle onde, Lago di Como
Annunci

14 Replies to “Sul treno – 30 novembre”

    1. Carissimo… ora scolliniamo il Natale, un po’ inusuale e prima Santa Lucia e il ritorno alla luce… poi il Capodanno e giù per la Befana e il gennaio fino al 24 quando sarà un visto di tre mesi cosi vediamo… destinazione Paradiso? Why not? Per ora attiviamo il calendario dell avvento con un “cioccolatino” al giorno… tu lo sai che mi piacciono i count down… mi fanno pensare 😀😀😀

  1. che bello questo pensiero. Mi viene alla mente il corso che ho seguito sul training di assertività dove queesta sensazione devi crearla nella tua mente. Si riesce veramente con semplici esercizi a raggiungere questo stato. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...