Pensiero della sera

PicsArt_1450109098936
Ci si deve abituare ad ascoltare qualunque cosa, anche la più folle, in tutta pacatezza, considerando l’insignificanza di chi parla e della sua opinione, ed evitando qualsiasi confilitto
(A. Schopenhauer)
Annunci

Menotrentotto

Non potete ricevere ciò che non date. Il flusso verso l’esterno determina il flusso verso l’ interno.

(E. Tolle)

Com’è al di sopra, così è al di sotto; com’è al di sotto così è al di sopra.

(II principio ermetico della Corrispondenza)

PicsArt_1450103731181
Tutto è Uno e vi è sempre corrispondenza fra le leggi e i fenomeni dei diversi piani d’essere e della vita – La monade e l’ arcangelo

 

 

Tempi moderni

Siamo angeli che dormono ancora il greve sonno della carne. L’ uomo deve destarsi, aprire gli occhi alla verità se non vuole correre il rischio di attraversare la vita come un bruto incosciente.

(Paracelso)

Tutto è veleno, e nulla esiste senza veleno. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto.

(Paracelso)

PicsArt_1450099580946
Gocce su fiori di cristallo

L’ insensata capacità di meravigliarsi è Magia

PicsArt_1450086616671
Dedicato a tutti coloro che sentono la Magia anche nell’ordinario

Oggi è una giornata ordinaria eppure la sento pervasa di magia, di parole e di vibrazioni impercettibili che arrivano non alle orecchie ed al raziocino, bensi al fondo di una capacità istintiva di comprendere e di ascoltare in assoluto silenzio.

È come se mi venisse chiesto solo di ascoltare una melodia, stop.

Girovagando tra le cose in treno mi sono capitati Castaneda, Paracelso, e Giordano Bruno… allora seguo i segni e mi trovo Ermete Trismegisto ed un articolo su Expo (sembra che non c’entri ma c’entra… c’entra…) e su Putin e le relazioni russi vs turchi (anche questo collima… eccome…) e sul tempo e sulla “memoria”…

Allora, davanti allo schermo del mio pc e al telefono che suona cerco di mantenere questa bolla e di scivolare lungo le cose…

Eccola, la “Tavola Smedaldina” di Ermete Trismegisto, da leggere col cuore aperto perché la comprensione, sono certa, non arriva attraverso il raziocinio quanto mediante la capacità che ciascuno di noi ha di attingere alla verità che è dentro di noi.

È vero senza errore e menzogna, é certo e verissimo.
Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per compiere i miracoli della Cosa-Una (di una cosa sola).
Come tutte le cose sono sempre state e venute dall’Uno, per mediazione dell’Uno, così tutte le cose nacquero da questa Cosa Unica per adattamento.
Il Sole ne è il padre, la Luna ne è la madre, il Vento l’ha portata nel suo ventre, la Terra è la sua nutrice.
Il padre di tutto, il Telesma di tutto il mondo è qui.
La sua potenza è illimitata se viene convertita in terra.
Separerai la Terra dal Fuoco, il Sottile dal Denso, delicatamente, con grande cura.
Ascende dalla terra al cielo e ridiscende in terra raccogliendo le forze delle cose superiori ed inferiori.
Tu avrai così la gloria di tutto il mondo e fuggirà da te ogni oscurità.
Qui consiste la Forza forte di ogni Forza, perché vincerà tutto quel che è sottile e penetrerà tutto quello che è solido.
Così fu creato il mondo. Da ciò deriveranno innumerevoli adattamenti mirabili il cui segreto sta tutto qui.
Pertanto io fui chiamato Ermete Trismegisto, possessore delle tre parti della Filosofia di tutto il mondo.
Ciò che dissi sull’opera del Sole è perfetto e completo.

Ed ecco Giordano Bruno.

Io dico Dio tutto infinito, perché da sé esclude ogni termine ed ogni suo attributo è uno ed è infinito; e dico Dio totalmente infinito, perché tutto lui è in tutto il  mondo, ed in ciascuna sua parte infinitamente e totalmente: al contrario dell’ infinità dell’ universo, la quale è totalmente in tutto, e non in queste parti (se pur, referendosi all’infinito, posson esser chiamate parti) che noi possiamo comprendere in quello. (G. Bruno, De l’infinito, universo e mondi)

Ed ecco infine questo meraviglioso articolo di fisica quantistica che mi porta alla memoria la fatica che feci leggendo Brian Green… come unisce bene i puntini della memoria…

http://www.pressenza.com/it/2015/12/la-vibrazione-che-diventa-realta/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+pressenza%2FcBtX+%28Notizie+di+Pressenza+IPA+in+italiano%29

Lo so che è lungo e può essere scoraggiante ma dopo le prime righe… beh ci si sente estasiati e stupefatti di fronte alla meraviglia delle cose.

Allora, come dicevo l’ altro giorno, c’è bisogno di fermarsi e di pensare, di non farci rubare il tempo ma di recuperare lentezza per pensare, per ascoltare musiche che suonano per il cuore… il nostro cuore.

Io cerco di farlo per rispetto verso me stessa, per sentire, per conoscere, per essere.

Buona lettura.