Goccia a goccia

PicsArt_1450966522169PicsArt_1450966751377PicsArt_1450966973555

Annunci

Magari la neve…

Questa mattina presto presto per strada solo il camion della monnezza… niente, non una macchina. Un silenzio irreale e la pioggerellina che scendeva fine fine.

Ho alzato gli occhi al cielo sperando fosse neve, per pulire l’aria, per sentirla cadere gelata sulla pelle e sciogliersi sul viso…

Oggi la aspetto proprio perché sarebbe bello vederla scendere attraverso i vetri delle finestre e noi stare al di qua…

Porterebbe pace e calma, le strade si svuoterebbero e la natura avrebbe il sopravvento sugli acquisti di Natale.

E poi vorrei avere il coraggio di lasciare il calduccio della casa per infilarmi cappotto, stivali e guanti e andare nel bosco a guardare la coltre bianca immobile ed in equilibrio sui rami nudi…

Diventare un punto nero sul bianco, solo una proiezione delle orme lasciate dietro.

Solo perchè esisto
sono qui,
tra la neve che cade.

Issa (1763-1828)

PicsArt_1450957579130
Fiocchi

24 dicembre

20141225_162655
Sunset

Dammi il supremo conforto dell’amore,

questa è la mia preghiera.

Il conforto che mi permetterà di parlare,

agire, soffrire secondo la tua volontà,

e di abbandonare ogni cosa per non essere

lasciato a me stesso.

Fortificami nei pericoli, onorami con la tua sofferenza

aiutami a percorrere i cammini difficili

del sacrificio quotidiano.

Dammi la suprema confidenza dell’amore,

questa è la mia preghiera.

La confidenza nella vita che sfida la morte,

che cambia la debolezza in forza,

la sconfitta in vittoria.

Innalzami, perché la mia dignità, accettando l’offesa,

disdegni di renderla.

(R. Tagore)