1088. Commento ad un fotogramma

1088. Commento ad un fotogramma

image

I Desideri son come uno stormo
Di uccelli affamati al parco
T’assalgono frenetici, attratti
Dalle briciole che tieni in mano
Ti frastornano con il loro strepitare
Ti illudono d’una gratificazione
Che t’ottunde, mentre ti strappa sorrisi
Come ti senti realizzato mentre li nutri…
E come ti senti disperato, quando finito il becchime
O raggiunta la sazietà, ti voltano le spalle
Per volare altrove, senza neppure un grazie od un saluto
Come ti senti solo, tradito, inutile, vuoto
Mentre con lo sguardo li insegui e con la voce li chiami
Mentre li osservi disparire, in un inarrivabile orizzonte
E rimani li in attesa; ogni mattino ti rechi nel medesimo luogo
Sperando che ritornino, o che ne arrivino altri
A regalare un senso ai tuoi giorni
Così, in preda all’angoscia, inesorabilmente ti sfugge
Che ce n’e sempre stato uno che mai ti ha abbandonato
Rimasto li in disparte, paziente, mentre ti ubriacavi
Discreto, perché estraneo al bisogno ed alla cupidigia
Felice della tua semplice presenza
Attende indefesso tu ti accorga di lui
Che tu lo riconosca e gli rivolga la parola
Che tu ne faccia le tue ali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...