La Testa in Cielo – Claudio Naranjo

Lo Specchio di Eva

Secondo Lei, qual è il più grande problema del mondo?

Il virus del linguaggio. Si guarda tutto attraverso un eccesso di giudizio. Non viviamo in forma naturale, ma attraverso concetti intermedi, di ciò che dovrebbe essere e di come dovrebbe essere. E il denaro. Al giorno d’oggi, l’unica cosa grande è il denaro. E’ come se la gente diventasse pazza per il denaro. Come diceva Antonio Machado, solo uno sciocco confonde valore e prezzo.

Che cos’è la realtà?

L’esperienza vissuta. Ma l’esperienza umana è come una cipolla. Ci sono cose profonde e superficiali, anche nel mondo emozionale. Per un mistico, la realtà è la sostanza della coscienza. L’essere è la realtà. E la gente non ha questa esperienza dell’essere. La gente generalmente cerca  l’essere dove non c’è: nel piacere,nell’intensità, nell’avere. Quasi tutta la loro vita è  in un senso di deficit, perché non sanno di esistere. Una persona che è…

View original post 183 altre parole

La vita indossata (con affetto)

Sole velato dalle nubi mentre i raggi giocano sulle increspature della superficie del lago.

Gradini che finiscono diritti nell’ acqua ed i miei passi che fanno rumore.

Rose appassite ancora abbarbicate alla cancellata: fiori che resistono nel rosso sgualcito che sbiadisce. Resistono al sole, alla pioggia, al vento e al calore. Resistono e intanto impalliscono lentamente; i petali avvizziscono guadagnando la bellezza della vita che scorre, cosi simili a velluto indossato troppe volte.

Quante volte indossiamo la vita. Facciamo giri di danza oppure ci accoccoliamo a terra mentre le lacrime fanno tictac al suolo.

La morte può essere cosi dipinta di sereno azzurro quando si è vissuto bene il tempo, cosi dolcemente persa in questo silenzio velato dall’ ombra delle nubi.

Tombe e monumenti funebri a ricordo, memento.

“Polvere eri e polvere ritornerai”.

Foto e ricordi sparsi su terrazze digradanti verso il lago.

Dormire e sentire le onde dolci dell’acqua sulla riva.

Che la terra sia lieve.

Che il viaggio sia leggero.

Solo la memoria e l’amore possono essere promessa di eternità.

E nel cuore la casa.

PicsArt_1462041730558

 

 

Memento

Dal mio corpo in putrefazione cresceranno dei fiori, e io sarò dentro di loro: questa è l’eternità.
(Edvard Munch)

Alessandro il Macedone e il suo stalliere, una volta morti, hanno fatto la stessa fine: o entrambi riassorbiti nei medesimi princìpi seminali del mondo oppure, con pari trattamento, dispersi negli atomi.
(Marco Aurelio)