1347. Sintesi incomprensibile del discorso più ampio e complesso che esista

image

Definiva Dante l’Amore, come quella forza che spinge una cosa verso un altra cosa; vien da se che il sussistere di questa forza deve aver radice nella Necessità. Anche solo limitandoci all’ambito delle relazioni umane, possiamo individuare una moltitudine di concause in codesta generica Necessità. La più profonda e meno semplicemente percepita è il fine ultimo della Conoscenza di se stessi attraverso l’esperienza dell’altro. Conoscenza che non è da intendersi come accumularsi dell’esperienza in se nel bagaglio biografico della personalità, ma nell’intuizione del significato quell’esperienza simbolicamente ha rappresentato; l’esperienza trasformata, nella Com-prensione, in Consapevolezza del biunivoco rapporto tra il fuori ed il dentro noi. È questo il modo in cui si costruisce, o paradossalmente si scopre, l’Anima(che non è affatto dotazione di serie, e che ci piace confondere con la Personalità) non a caso simboleggiata dalla tradizione esoterica occidentale come donna velata, vedova ma non vedova, che si disvela gradualmente man mano che l’Ego si ritrae e muore per farle posto. È l’amata angelica, aristocratica e irraggiungibile, se non superando prove sovrumane, delle fiabe e di certa poetica, altresì nominata Sophia.
Per fare un allegoria sulla nostra natura coscienziale, è come se contenessimo un enorme schedario con un infinità di cassetti chiusi a chiave che contengono le informazioni su ciò che siamo, e la vita fosse un gioco il cui fine sia il ritrovare tutte le chiavi che ci permettano di riappropriarci della nostra reale identità. La maggior parte di noi ignora persino l’esistenza di questo archivio, e così si ritrova a semplicemente sopravvivere sballottato tra eventi che ritiene totalmente casuali e privi di senso, scopo e valore. Il primo step nella Consapevolezza(si badi bene: che non è il Sapere concetti sulla Consapevolezza!) è prendere atto della cassettiera. Di solito(sempre!) l’occasione ci viene offerta dalle profonde crisi esistenziali dovute ad eventi che devastano gli schemi mentali in cui abbiamo incasellato noi ed il mondo. In queste circostanze ci sono due possibilità: o l’alienarsi sfuggendo la sofferenza e reiterando comportamenti che ci ricondurranno inevitabilmente alle medesime situazioni, o soffermarsi ad indagare la natura della sofferenza ci attanaglia fino a coglierne il messaggio. Una delle primissime, se non la prima, cosa che si scopre è la concatenazione logica tra gli aneddoti costituiscono il vissuto. Detta così, pare una banalità, ma non rende giustizia del fortissimo sgomento ci pervade nel momento della presa di coscienza che non esiste il caso, e che tutto ha delle cause, delle conseguenze, ma soprattutto un fine concreto, benché ancora labile ed indefinito. E di più, che di tutto ciò siamo diretti responsabili.
Ordunque, superata questa primissima fase, cominceremo a ricercare sempre più consciamente il significato di ciò che ci accade; ovvero le chiavi dei cassetti di cui sopra. Alcune chiavi ci occorrono sono in moltissimi/e a possederle, così cominciamo ad aprire schedari, a scoprirci, e la Consapevolezza ad aumentare. Ed all’aumentare della Consapevolezza ci accorgeremo diventare sempre più selettivi e meno soggetti a “bisogno” nelle relazioni “amorose”, perché saranno sempre meno e più rari i detentori di ciò DAVVERO necessitiamo. All’estremo di questa ricerca saremo Liberi, ovvero totalmente appagati in noi stessi, e ci muoverà solo l’Amore puro(ovvero quello svincolato dal bisogno) nelle nostre relazioni con gli altri.
COMPLICANZE: può succedere che due individui siano gli UNICI detentori di una reciproca chiave, e che quindi la Necessità li spinga inevitabilmente l’uno verso l’altro, ma non abbiano però alcuna voglia, per svariati motivi, di interagire tra loro. Si verifica così una tragicomica situazione di perenne stallo in cui le parti cercano e vogliono sfuggirsi, ma non ci riescono proprio per via dei loro sforzi

La ricerca dell’anima gemella è una farsa che si conclude quando si ritrova la propria anima (Equilibristasquilibrato)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...