Una bella giornata

Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido. Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale. Non ci credi? Io sono sicuro. E presto. Anche domani.

(F. Dostoevskij)

PicsArt_1463839835392

 

Annunci

Essere e sembrare

” Veridicità significa autenticità, essere veri, non essere falsi, non usare maschere. Quale che sia il tuo volto reale, lo mostri… e a qualunque prezzo.

Ricorda, non vuol dire che devi smascherare gli altri. Se sono contenti delle loro bugie, bene, è una loro scelta. Non metterti a smascherare nessuno, perché è questo che la gente pensa. Pensa di dover essere sincera, autentica, e che questo significhi che deve andare a mettere a nudo gli altri.
Ma non è così, ciò che ti devi ricordare è di essere sincero con te stesso. Non c’è bisogno di te per riformare tutti gli altri a questo mondo. Se cresci tu, è sufficiente. Non fare il riformatore, non cercare di dare lezioni agli altri o di cambiarli. Se cambi tu, quello è un messaggio sufficiente.”
(Osho)

Ogni cosa è ciò che realmente è, sotto il cielo opalescente. Un fiore giallo zafferano è solo un fiore color zafferano, una spiga è una spiga, una mosca è un insetto salle ali iridescenti. Niente ha bisogno di mascherarsi: la natura è “vera”, nella propria complessa semplicità. Ed ogni singolo elemento concorre all’ armonia di una musica silente. Ogni cosa canta la propria nota. Ed io ascolto e cerco di imparare cosa vuol dire essere semplici.

ilmagodiozblog

PicsArt_1463835432134PicsArt_1463835323964PicsArt_1463835221971PicsArt_1463835143185PicsArt_1463835079833PicsArt_1463835013480

View original post

Forza

Cammino mentre le ballerine si inzuppano e mi vien da ridere perché dovrò tornare in ufficio con i piedi bagnati ed i capelli arricciati e fuori posto… assolutamente non “compliant” con le regole del business. Ma in questo posto c’è forza ed energia, potenza che sale dalla terra al cielo e vi ridiscende per curare. Curare le paure e le angosce, i dolori. Ogni tanto prendo la mia macchina e scatto: la natura sembra immobile e pronta ad essere immortalata, complice in un gioco di perenne effimero. Non penso ma solo sento lasciandomi trascinare in un questo gioco di forza dolcissima. Come la fanciulla dei Tarocchi, la natura ha una potenza segreta e dolcissima capace di aprire con un dito le fauci al leone…

” Di per sé, le forze della natura non sono né buone né cattive: diventano buone o cattive a seconda dell’uso che se ne fa. E lo stesso vale per gli spiriti dei quattro elementi: gli gnomi, i silfi, le ondine e le salamandre. Tutte le entità che abitano la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco, di per sé non sono né buone né cattive; accettano di mettersi al servizio degli esseri umani, apprezzano il fatto che si dia loro del lavoro, ma non si preoccupano mai della finalità – benefica o malefica – che si propone loro.
Gli spiriti della natura eseguono il compito loro affidato, da chiunque lo abbiano ricevuto: si sottomettono alla volontà umana che riesce a dominarli, ed ecco perché tanti maghi e stregoni li utilizzano per imprese criminali. Non si può rimproverare a quegli spiriti di obbedire, perché sono fatti così, non hanno alcuna coscienza morale. Sta dunque agli esseri umani mostrarsi vigili e imparare a impiegarli unicamente in un lavoro divino. ”
(O.M. Aivanhov)

ilmagodiozblog

PicsArt_1463809110746PicsArt_1463809002541PicsArt_1463808897336PicsArt_1463808789623

View original post