L’ inquietudine

A torto si guarda all’inquietudine come ad una condizione interiore preoccupante e potenzialmente pericolosa. Non parliamo, ovviamente, dell’inquietudine legata a circostanze contingenti e travagliate, per esempio al senso di colpa per una cattiva azione commessa, o all’incertezza per un evento minaccioso che ci viene incontro, o – ancora – alla difficoltà di prendere una decisione difficile, penosa, che ci vede obbligati a scegliere tra due mali. Parliamo invece dell’inquietudine come condizione esistenziale e legata a un’intima esigenza di cambiamento, di rinnovamento, di superamento, da una condizione chiusa e frustrante verso una di la libertà, apertura, realizzazione. L’inquietudine esistenziale è il segno di una intensa vitalità dell’anima, che non si accontenta della banalità del quotidiano e aspira a una meta degna dei suoi sforzi e dei suoi ardori (Giordano Bruno parlava di “heroici furori”)

(Francesco Lamendola)

Saranno il tempo e le continue “burrasche” nel cielo, segni di un’ estate che non si decide ad arrivare, oppure la sensazione di stare dove non si dovrebbe essere.

Sarà l’ emicrania continua, latente e fastidiosa che non lascia in pace ed acuisce sensibilità e sensi.

Sarà l’ inquietudine di fondo della crisalide costretta nel bozzolo.

Sarà che la pazienza è la lezione che devo imparare.

Mi sento come un roseto fradicio di pioggia quando invece dovrebbe risplendere nel sole, e cosi cede i suoi colori all’ acqua che li riflette mischiandoli  quelli dell’ universo.

Inquietudine e pazienza.

Una goccia, una lacrima appesa al rosso tra cielo e terra.

Dare ad ogni emozione una personalità, ad ogni stato d’animo un’anima.

(F. Pessoa)

PicsArt_1464613884192PicsArt_1464613955737

 

 

Annunci

12 Replies to “L’ inquietudine”

  1. foto incantevoli… per un pensiero che sento molto vicino… come sentire di dover fare qualcosa ma non si capisce ancora bene cosa… come aver bisogno di movimento e sentire i piedi pesanti e piantati a terra… ci vorrà pazienza… tanta
    ( un beso mi amor)

      1. non toglierti i meriti quando c’è anche la tua zampetta ! 😉
        … e lasciare scorrere il tempo e tutto ciò che arriva, sicure che qualcosa arriverà…

      2. ed è per quello, forse, che in certi momenti la sensazione è strana… il non riuscire a muoversi pur volendolo…
        :8*

    1. Brillo e mi scuoto come fa argo. Già… però è bello godersi l attesa d quello che sarà, qlq sia… c’è un giorno in cui t volgi indietro ed è tutto cambiato. Impercettibilmente… buona serata cara 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...