Altalene vuote

PicsArt_1464783718454

Come è triste essere vuoti di dentro. Fuori c’è tanta musica, tanta aria da respirare e l’immobilità del cuore è la cosa più arida e inumana che esista.

(Alda Merini)

Annunci

20 thoughts on “Altalene vuote

    1. Ciao treasure… io credo esistano individui vuoti dentro laddove non esiste, o si sia “abdicato” un lavoro di costruzione della propria anima. Ne conosco più di uno. È piu imperdonabile fare qualche cosa di sbagliato o decidere di non fare, di non lavorare su e per se stessi. Bacioneeeeeeee 😘😘😘😘😘😘😘😘

  1. d’istinto mi sono soffermato a pensare se sia possibile ritenere “colpevole” una persona che è o si sente vuota dentro… al momento sono combattuto sulla possibile risposta…

    1. Ciao erik. Credo che non si tratti di una colpa o di un’ accusa ma solo di una semplice e amara constatazione. Alcuni individui sono vuoti e aridi. Spesso, se non sempre, per propria scelta o pigrizia o mancanza. ☺ almeno qst è il mio punto di vista ☺

      1. è proprio su quel punto che nutro dei dubbi… provo a spiegarteli… arrivare a dire che alcune persone sono vuote dentro (e non sto con questo esempio negando che lo siano) presuppone (o dovrebbe farlo, secondo me) una conoscenza profonda dell’individuo… voglio dire che le persone sono strane e i loro comportamenti tendenti all’infinito, ecco allora che diventa o può diventare aleatorio prendere in considerazione alcuni aspetti e trarne forma di giudizio senza conoscere perfettamente la loro storia… esistono tante sfaccettature che mi portano a pensare che la possibilità che un essere umano sia realmente vuoto dentro sia quantomeno simile a quella che non sia stato in grado di superare un dolore o una paura, che sia sottomesso alla sua stessa mente, che stia reagendo male a un vissuto, che si stia difendendo.. o chissà quante altre mille possibilità… forse mi piace pensare che ci sia sempre un motivo a tutto, non lo so, ma ti confesso che mi riesce difficile pensare ad un vuoto scelto, voluto…

        spero di esser riuscito a spiegarmi..

  2. Si ci sei riuscito. Ora è difficile spiegare il mio approccio. Non sto difendendo questa affermazione, per quanto la trovi meravigliosa. Personalmente cerco di non dare giudizi, appunto perché non conosco a fondo i moti dell anima di chi mi sta di fronte. Credo, nonostante ciò, che il giudizio sia importante perché rappresenta una specie di timone. “Accettando” qualcosa escludo qualcosa d’ altro e quindi do un giudizio o attribuisco una scala di valori. E quindi di permetto di giudicare le “opere”. Come giudicare opere malvagie o incapacità di amare? Abbiamo tutti la capacità e la possibilità di crescere ed esprimere la parte migliore. Non farlo credo rappresenti una scelta. Non so se hai letto il mio post dell altro giorno “Scegliere”… ecco, diciamo che si completano. Nella vita si sceglie e ciò che resta di noi sono le nostre scelte… forse mi sbaglio 😊

    1. Non lo so… devo dire che mi hai spiazzata… riuscire a vedere il vuoto che ce oltre una ricchezza apparente è sofferenza e non lo puoi vedere se dentro non sei ricco… ☺

      1. Parlavo per me che mi sento/sono ricco dentro ma non trovo riscontri all’esterno, forse è da questo che nasce la mia perenne sofferenza…(parlo di persone ovviamente e non di altro, salvo casi particolari)

      2. Ho inteso perfetttamente. E ti capisco. Ed è cosi. L’ inadeguatezza di cui parla Galimberti… molto spesso provo la stessa sofferenza e poi, tra “malati” ci si trova… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...