Geometrie

La linea retta è la via più breve da un punto a un altro, tutti lo sanno. Ma è consigliabile seguire sempre la linea retta? Se dovete attraversare una città, per esempio, difficilmente potrete farlo in linea retta senza scontrarvi con caseggiati, automobili e pedoni; allo stesso modo, in quell’immenso territorio che è la vita, dove sta ammassato un gran numero di creature, è raro che riusciate a raggiungere direttamente un obiettivo senza scontrarvi con interessi contrari ai vostri.
A volte è quindi preferibile scegliere la linea curva, vale a dire non presentarsi davanti agli altri dicendo immediatamente: «Eccomi. Mi presento. Ho dei progetti, lasciatemi passare per realizzarli». Prendete piuttosto delle deviazioni, cominciando a passare per luoghi dove non incontrerete ostacoli. E dato che non tutte le occasioni sono ugualmente favorevoli, aspettate anche il momento migliore per passare. Ciò significa che per realizzare tutti i buoni progetti che si hanno, è meglio evitare di imporsi seduta stante, ma è bene, invece, dar prova di acume psicologico, di pazienza e di elasticità. E questo equivale a seguire la linea curva.

(O. M. Aivanhov)

PicsArt_1465415553278

Annunci

12 Replies to “Geometrie”

  1. Sono una linea curva, in certi frangenti sottilissima e quasi evanescente, una linea curva che sogna di diventare retta. Inappuntabile, veloce, intuitiva. Praticamente inconfutabile. Ma sono curvo, indeciso ma non sfuggente, per natura generazionale dedito all’analisi che ti fà perdere un sacco di tempo nel percorso retto ma che viene salutata da grandi evviva nei percorsi curvi. E pensare che ho seminato per strada molti progetti rotondi e mi sono rimaste nelle tasche solo linee dritte e taglianti come bisturi. Il tuo post mi piace e mi ha fatto scrivere un commento ellittico…come la vita, vai lontano e infine torni al punto di inizio dove avevi intravisto chi preparava lo striscione di arrivo. O di fine?
    Ciao Manu

    1. Ciao Enzo… che meraviglia di commento! tempo fa avevo scritto dell’ essere curva o retta o segmento per arrivare poi alla conclusione che bello è essere un ellisse che sale con curve ampie e volute aeree, ma comunque infinite, verso il cielo… adesso lo recupero e te lo mando se ti fa piacere. Un abbraccio e un grazie infinito 😀 Ciao

      1. Manu alcuni anni fa ho iniziato a usare i commenti, cioè l’interloquire come nuovi post; mi sembrava la cosa migliore da fare in un territorio dove la comunicazione e la parola dovrebbero essere sovrani. Ho usato il condizionale e credo tu capisca il perchè. Naturalmente deve esserci lo stimolo giusto quindi non ringraziarmi, dovrei farlo io nei tuoi confronti. Fammi leggere il post di cui parli, mi farà piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...