Quote challenge: Day Three

PicsArt_1462559310486

Ultimo giorno del tag per il quale sono stata nominata da Viki di https://tramineraromatico.wordpress.com. Grazie ancora Viki ❤

Sulle nomine lo stesso invito a partecipare per coloro ai quali interessa, poi di seguito le due semplici regole per partecipare:

1) scrivere per tre giorni (non necessariamente consecutivi) tre citazioni che condividete prese da libri, films, canzoni, ecc.

2) nominate a vostra volta tre bloggers

Ed ora, sulla scia dell’ umore di oggi, cioè lo sprezzo più assoluto e totale per un “certo” tipo di mondo e di persone (ammesso che lo siano), ecco le mie “quotes”, appunto, sul disprezzo contro il quale a volte il sorriso e la finta rassegnazione sono l’ arma più potente.

Nell’affabilità non vi è alcun odio per gli uomini, ma appunto per questo fin troppo disprezzo verso di loro.

(F. Nietzsche)

* * *

In questi tempi difficili, è opportuno concedere il nostro disprezzo con parsimonia, tanto numerosi sono i bisognosi.

(F. R. de Chateaubriand)

* * *

Si può essere sempre cortesi con tutti per puro e semplice disprezzo.

(G. Soriano)

 

Annunci

Incompetenza

J. Peter era uno psicologo canadese che nel 1969 formalizzò un principio che prese il suo nome: Principio di Peter o Principio di incompetenza. Il principio si applica alle strutture gerarchiche quali le aziende, i partiti, le istituzioni. Esso dice che ogni agente dentro la struttura gerarchica, tende a salire di grado sino a raggiungere il proprio livello d’incompetenza dal punto di vista funzionale. Peter scoprì cioè che una struttura è fatta di competenze ad hoc mentre la gerarchia è fatta da un pathos alla scalata che inevitabilmente porta ad un punto in cui soddisfatta la bramosia di potere, si registra il pieno fallimento delle capacità di mantenerlo, gestirlo e giustificarlo.

(P. Fagan)

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=126069&typeb=0&matteo-vs-peter

Mai imputare alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l’incompetenza. (N. Bonaparte, attribuzione incerta)

.

Guarire

La vera terapia consiste nell’approccio al divino; più si raggiunge l’esperienza del divino, più si è liberati dalla maledizione della patologia.

(C. G. Jung)

image