Otto euro

In cerca di un senso tra il prezzo e il valore… sorrido guardando dal finestrino e lascio vagare la mente all’acquisto più azzeccato dell’ ultimo decennio: un paio di pantaloni palazzo di jersey di viscosa neri pagati otto euro e che potrebbero stare in una vetrina di via Montenapoleone a trecentocinquanta.

Quale è la perversione che lega il valore intrinseco di qualcosa a ciò che siamo disposti a spendere?

Sono disposta a spendere la mia vita in funzione del 27 di ogni mese?

Valgo quello per cui vengo pagata oppure mi misuro sulla soddisfazione che ricevo nel fare ciò che faccio?

Vale di più un tuffo nel blu con doppio salto carpiato inventato al momento, oppure stare in apnea tutti i giorni aspettando di tirare su la testa?

Oscillo da un limite all’altro di una corda tesa, e che a volte salto sperando nei miei riflessi, come questo treno sobbalzante sui binari.

Quanto vale arrivare a fine giornata soddisfatta? Quale è il prezzo della realizzazione? E il valore corrisponde al prezzo da pagare? Ma è vero che c’è sempre un prezzo da pagare?

Dove si trovano le risposte alle domande?

A fine corsa, cosa conterà di più… quanto ho consumato? Quanto ho pagato? Quanto ho speso? Oppure come ho investito il mio capitale, quello fatto di tempo e doti, di passione e di sorrisi?

Il tempo di un fiore che sboccia vale più del mio? Quale è il prezzo della pazienza di un tralcio che si abbarbica ad una pianta?

I miei pensieri oscillano lungo le rotaie e sfiorano le campagne assolate mentre il treno corre da qui a li.

Al prezzo di un biglietto che costa la metà, ma forse un centesimo quasi, dei miei pantaloni palazzo.

E quanto vale?

PicsArt_1468854894254
Inserisci una didascalia
Annunci

29 Replies to “Otto euro”

  1. Questo post vale tutto il tempo che la mia mente ha a disposizione per comprendere e darsi delle risposte in merito, di sicuro questo tempo sarà un investimento che frutterà moltissimo in quanto a consapevolezza….

      1. Difficile poter dire di avere le risposte “giuste”, credo che ogni persona abbia dei valori diversi e probabilmente questi influenzerebbero notevolmente le risposte….
        Intanto cercherò di trovare le mie….

      2. Tutto e relativo di certo… anche io sto cercando le mie, giorno per giorno. E che variano magari… quelle di oggi non sono certo quells dei miei vent anni… per quello forse non esistono davvero gli sbagli quanto le esperienze…. 💜💛💚💙

  2. Secondo me ciò che vale non ha bisogno di discutere un prezzo… una cosa contorta lo so… non so nemmeno se ha senso, ma distinguo il valore vero da un prezzo qualsiasi 😉

  3. Prezzo e valore sono in effetti due elementi di giudizio : l’uno rappresenta quanto uno sia disposto a pagare, l’altro a quanto chi detiene una cosa o offre qualsiasi altra cosa è disposto a lasciarla.
    Dipende. Dipende dall’importanza che si dà al lato emotivo di un bene o di un’azione; ci sono, come dici tu, “cose” che vanno al di là del prezzo perché semplicemente non ne hanno: penso a un tramonto sul mare tinto d’arancio, al volo di un gabbiano, al sorriso di un bambino.

    1. Bellissimo commento del quale ti ringrazio… Hai cosi ragione… E là dove il prezzo è una “volgare” valutazione mercantile, un effetto collaterale del rapporto domanda ed offerta, il valore definisce l essenza di ciò che siamo o ciò che è e quindi non ha prezzo. Sedersi ad ammirare un tramonto, hai ragione, non ha prezzo… Il riso di un bambino non ha prezzo… Il tempo della vita non ha prezzo. Serena notte. Un abbraccio 🙂

  4. ogni cosa su questa terra ha il valore che ognuno ha intenzione di pagare per raggiungerle… credo
    ( quello nella foto è un convolvolo vero?… sai che significato ha?)
    :8*

      1. ahahah!!! ti fidi troppo di me, comunque credo proprio sia un convolvolo, è la rampicante più comune nei nostri territori… comunque pare indichi la debolezza di corpo e spirito…

      2. e tra le altre cose, ci sta bene con queste righe… perché ha fiori di una bellezza così delicata… ma in realtà è infestante e soffoca le altre piante… valore/prezzo da pagare ( da leggere come si vuole) 😉

      1. Anche segliere le cose che decidi di postare non tue mettono in evidenza comunque la tua sensibilità e ispirazione. un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...