Last Friday

Menodue, menoquarantaquattro.

Strana la sensazione legata alle abitudini destinate a cambiare, alla routine che finisce. Oggi è cosi e domani sarà altro. È come se camminassi su un sentiero a strapiombo sulla valle: sotto il panorama, il mondo; davanti la strada da percorrere mentre, ad ogni passo cambia tutto.

Paura, eccitazione, incertezza, libertà.

Nulla e tutto.

La carampana ha il reflusso gastrico. Il treno sobbalza. I pensieri volano liberi.

Oggi mi togliero qualche piccola e perfida soddisfazione.

Last Friday, ultimo giorno di lavoro.

Essere o non essere. Sassolini che scappano dalle scarpe.

E cosi ricopro la mia nuda perfidia con antiche espressioni a me estranee rubate ai sacri testi e sembro un santo quando faccio la parte del diavolo.

(W. Shakespeare, Riccardo III)

Annunci

8 Replies to “Last Friday”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...