#Confucio: bisogna credere agli altri? #IChing #Esagramma 47

I Ching, Numerologia Orientale e Feng Shui

ConfucioUn tempo ascoltavo quello che la gente diceva e credevo che avrebbe agito di conseguenza, ora invece ascolto quello che dice e guardo quello che fa.
(Lunyu, I dialoghi di Confucio, V 10)

Le parole non sono credibili poiché chi dà importanza alla bocca rimarrà frustrato.
(I Ching, Esagramma 47)

View original post

Annunci

42 Replies to “#Confucio: bisogna credere agli altri? #IChing #Esagramma 47”

  1. Anni ed anni di Arti Marziali (grado Kahn; da una parte perchè adoro la Cultura orientale e dall’altra perchè amo spaccare i culi per bene) e sempre nelle teorie, si studiavano certe perle di saggezza! 😉

    Ciao!

      1. Eh ma bisogna spaccarli i culi, anche a parole 🙂
        Per dire, quando racconto la Storia a quelli più giovani di me (la Storia vera e non quella del falso mito di Predappio per esempio ahaha) equivale a combattere, perchè? Perchè oggi fa comodo dimenticare e quindi, le persone che provano a capire chi realmente ha lasciato buoni retaggi sono viste come portatori di peste. Non impongo nulla a nessuno ma racconto quasi delle ovvietà a persone che purtroppo non hanno modo di informarsi bene…e non è combattere e spaccare culi questo? 😀
        Non per forza devi spaccare il sedere dentro ad un ring o un tatami…

        Personalmente, gli insegnamenti teorici marziali li uso anche per quando lavoro e quando racconto…funziona!

      1. Sun Tzu no? Dai leggi quella roba, ti piacerà 🙂
        Male che vada, hai letto roba di un appassionato di Arti Marziali che le pratica da un bel po’ 🙂

      1. No sai, sembra quasi che non mi prendi sul serio. Io so come sono ma è giusto che mi presenti sempre e comunque…altrimenti come confrontarsi con gli altri?
        Io so che tanti vorrebbero essere come me…che dire, sta minkia! Come si dice dalle mie parti 😉

      2. Poi sai, il più delle volte mi pulisco il lato b con le considerazioni degli altri 😀

        Dai è stato un piacere, la prossima volta sarò ancora più gentile…magari mi bannerai ahahahah (saresti l’ennesima) 😀

      3. Naaaa, è troppo bello commentare…sia per confronti costruttivi sia per altro. Se vuoi evitare, devi bannarmi o mettermi in spam. 🙂
        Non ho gran tempo per il blog (ultimamente sono fermo coi miei classici argomenti) ma adoro giocare…mi importa na sega del resto 😀

        Vedi te!

      4. Il blog è tuo…non ti invidio, anch’io so abituato a posti di mare incantevoli e non parlo solo della mitica Trinacria.

        Comunque se mi dai piena libertà di agire, potrò essere anche peggiore di adesso o magari più serio!

        Ciao vecia! 😉

      5. Fai bene, io odio essere invidiato! L’approvazione altrui la cercano quelli che non hanno le palle…gli italici medi, io faccio parte degli onestissimi 🙂

        Pesca sta minkia ahahahahah 😀

        Scusa vecchietta ma qua ci stiamo facendo risate su risate 😀

        Adoro prendere per il culo…non lo faccio di proposito…pardon!

    1. Fai ciò che ti pare. Sei un povero ragazzino con del tempo da perdere, importunando gli adulti. Prima o poi troverai il vecchio che te lo spiegherà bene. Per quanto mi attiene non ho altro tempo da perdere. Sai son vecchia e quello che mi rimane lo devo spendere bene 😉😉😉😉 continua pure e mostraci per bene quanto sei furbo ed intelligente… 😉😉😉😉😉

      1. Sempre e comunque italica media, lecchina del potere!
        Vedremo chi sarà il pezzente pronto a darmi lezioni di vita, intanto rido e ti prendo per il culo. Ecco, spendi bene il tuo tempo che ne hai poco…brava lei ahahahah

        Io ho tutto il tempo del Mondo e faccio tutto ciò che mi piace…pure giocare in chat ahahahhah

        A buon rendere italica!

      2. Se speri di essere bannato ti sbagli. Continua pure. Tengo tutto e passo la conversazione alla polizia postale. Non saresti il primo. Poi vediamo chi ride… 😂😂😂

    2. Art. 594 c.p. comma II, Ingiuria: “Chiunque offende l’onore o il decoro di una persona presente è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a cinquecentosedici euro. Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona offesa. La pena è della reclusione fino a un anno o della multa fino a milletrentadue euro, se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato. Le pene sono aumentate qualora l’offesa sia commessa in presenza di più persone”.

      Art. 595 c.p. comma III, Diffamazione: “Se l’offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico [c.c. 2699] , la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore a euro 516 . Se l’offesa è recata a un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, o a una sua rappresentanza o ad una autorità costituita in collegio, le pene sono aumentate (c.p. 29,64)….”.

      Art. 660 c.p. Molestia o disturbo alle persone: “Chiunque, in luogo pubblico o aperto al pubblico, ovvero col mezzo del telefono, per petulanza o per altro biasimevole motivo, reca a taluno molestia o disturbo è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a € 516”.

      1. Se dovevo pensare alla Legge tutte le volte che qualcuno mi offendeva…addio!
        È bello giocare in chat…dammi retta! Le ingiurie sono ben altre, anche qua dammi retta!

        Non sarai tu a dirmi quello che devo o non devo fare…un saluto!

      2. Ti ho scritto in mail, tanto per farti avere un quadro ancora più chiaro…rispondi se vuoi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...