Scheda referendum: colpo di mano del regime

Il simplicissimus

received_1854700744759362Quando si dice regime probabilmente molti anche fra i critici del renzusconismo lo prendono come un modo di dire, come un’iperbole o come una metafora facendo fatica a rendersi conto di come si stia scivolando verso uno stato autoritario, di come stia capitando a loro e sotto i lori occhi una di quelle maligne mutazioni di cui si parla sempre al passato. Eppure il facsimile della scheda elettorale per il referendum costituzionale, rende evidente questo stato di cose, proponendo uno scenario guatemalteco dove il testo, oltre a non specificare i contenuti come sarebbe essenziale in una consultazione di questa importanza, è di per se stesso un atto di indebita propaganda. Insomma un broglio elettorale preventivo e consustanziale.

Come si può vedere nell’immagine di apertura (cliccare per ingrandirla) il quesito proposto agli elettori recita: ” Approvate il testo della legge concernente disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il…

View original post 605 altre parole

6 Replies to “Scheda referendum: colpo di mano del regime”

  1. Eh già, sembra proprio che, così come è stato posto il quesito, sia una manna dal cielo questo referendum, della serie “voti no? Gli sprechi della politica sono colpa tua”.
    Perché ovviamente, pensare di ridurre stipendi, agevolazioni e compagnia bella già adesso a tutti indistintamente, non si può fare, giusto?

      1. Ci mancherebbe che stavolta ci si fa chiudere la bocca, per una delle rare volte che si torna alla democrazia dove è il cittadino a mettere il voto, direi che è ora di far sentire la propria voce, o NO? 😉

  2. Sbaglio o i referendum in Italia sono sempre stati presentati in modo criptico e facilmente mal interpretabile ?
    Poi c’è la persona anziana che va dai figli o dal prete per sapere se deve dire si o no.
    O al bar, i compagni di merende fondano una piattaforma dalla quale convincono gli altri avventori alla loro opinione…
    La maggioranza della gente non ha capito perché va a votare……
    Mah , in ‘sto paese del Lella non c’e’ una cosa che fili per il verso giusto…!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...