L’ Italia tradita

copertina-864x400_c

Secondo i dati diffusi dalla Banca Mondiale, nel periodo compreso tra i primi Anni Cinquanta e la fine degli Anni Ottanta, l’Italia si collocava al primo posto assoluto tra i Paesi Occidentali (e ad uno dei primi Posti a livello Mondiale) per crescita economica.

Sempre secondo i dati diffusi dalla Banca Mondiale, nel periodo che va dal 1995 ad oggi, l’Italia è invece all’ ultimo posto assoluto sul Pianeta per crescita economica. Cioè al primo posto per decrescita.

Sarebbe sempre meglio tenere molto bene a mente questi due dati statistici, clamorosamente divergenti, quando si discute della Storia recente del nostro Paese.

E sforzarsi di capirli.

http://sakeritalia.it/europa/italia/litalia-tradita/

Annunci

11 thoughts on “L’ Italia tradita

  1. Premesso che è difficile classificare l’Italia tra le nazioni perché la nostra storia reale dice altro, credo che la cessione della nostra sovranità e la mancanza assoluta di governi che avessero almeno una mezza idea di cosa fossero gli interessi e le priorità nazionali abbiano fatto il resto. Leggerò attentamente il link.

    1. Assolutamente d accordo sull incipit. Per il resto mi domando quanto la negligenza del “potere” sia stata legata ad incapacità o a dolo. In poche parole un italia fatta e disfata per gli interessi di qulcuno o qualcosa? E continua cosi perché forse questo è il progetto…. che a capo ci sia ciampi, napolitano, renzi o grillo… mi dico che forse son tutti servi uguali. E noi bovini nella stalla. Mi fa piacere se lo leggi. Grazie per il commento. Buon lunedi

  2. Buon giorno Manu, 🙂
    condivido solo parzialmente:

    al di là del fatto indiscutibile che siamo in decrescita, conseguente i cambi degli equilibri mondiali ed il potere sempre più articolato di nato ed usa, con l’imposizione di sistemi economici liberisti al mondo intero;

    credo che non si possano paragonare i due periodi. All’uscita di una guerra altamente distruttiva, devi ricostruire tutto: l’impegno individuale, sociale, economico che un popolo e le sue strutture amministrative mettono in questo, contribuiranno ad una crescita produttiva in tutti i settori.
    Di contro nel capitalismo avanzato, diminuiscono progressivamente spazi di manovra e possibilità di mercato e profitto, con ripercussioni sula crescita.

    Al momento molti paesi cosiddetti del “terzo mondo” hanno indici di crescita in doppia cifra, mentre tutti quelli occidentali sono ben al di sotto del 5% annuo.

    Il tradimento nei nostri confronti è un altro, l’averci peggiorato, non di poco, la qualità della nostra vita, l’aver creato “una ripartizione della ricchezza” altamente iniqua e disumana, il volerci strappare qualsiasi tipo di diritto.

    Ciao, buona giornata

    1. Grazie pietro. Davvero. A mio avviso, e lo commentavo ad enzo, è tutto parte di uno stesso “gioco” che ci ha visti crescere e poi essere malgestiti e svenduti. A ciò si aggiunga che ciò che siamo nel piccolo siamo anche nel grande. Non è solo il capitalismo avanzato od un neoliberismo assurdo. È la perdita dei valori umani ed individuali, voluta e perseguita che ci ha portato al tradimento delle istituzioni. Spero do essermi spiegata. Vedo la crescita innanzitutto come recupero della dignità. È l unico mezzo. Nessuno ci può salvarw se non noi stessi, gli stessi che in nome del benessere e del consumismo si sono svenduti l anima. Forse mi sbaglio….

      1. Condivido quanto scrivi: senza rispetto e dignità individuale non si cresce, e non si migliora la qualità della nostra vita; lo abbiamo visto con l’esperienza degli anni ’70.
        Ciao, buona giornata 🙂

    2. Si. Proprio cosi. Del resto se non ci amiamo non “attiriamo” persone che ci amano… dignità e consapevolezza della propria storia. Radici. Gorse cosi ce la potremo fare. Buona serata 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...