4 dicembre: NO!

La grande frana a Occidente

Franano gli USA dei dirittumanisti che bombardano, la UE dei progressisti che non sanno cos’è il popolo, i bastioni neoliberisti est-europei. Perché?
[Giulietto Chiesa]
È franata l’America dei WASP (White Anglo-Saxon Protestant), quella delle élites benestanti, quella dei “liberali” che spasimano per i “diritti umani”, mentre lasciano bombardare i poveri del mondo senza muovere un dito.
Sta franando l’Europa del denaro, neo-liberista allo spasimo, anche qui popolata di benpensanti, che si credono “progressisti” perché hanno tifato per il “nero”, per i gay e per gli uteri in affitto, ma non sanno cos’è il popolo. Figuriamoci fino a che punto stanno franando. 
 
Le elezioni in Moldova e in Bulgaria dicono, anzi urlano, che questa Europa non piace più. 
Non sono bastate le centinaia di milioni di dollari e di euro, regalati per comprare i popoli. 
Non sono bastate le auto di lusso per gli straricchi, le famose “libertà civili”. 
Bulgari e moldavi, in grande maggioranza, vogliono ristabilire rapporti con la Russia. 
La frana sta producendo panico e sconcerto da queste parti.
Come mai? Non si erano accorti di niente.
E la ragione è semplice: il mainstream bugiardo ha raccontato loro la favola bugiarda. E loro, i benpensanti bombaroli, gli hanno creduto.
Annunci

17 novembre

picsart_11-17-07-30-15

Ovunque non si parla che di cambiamenti. Si ripete che occorrono dei cambiamenti e in effetti se ne fanno. Ma quali sono quei cambiamenti? In realtà sempre le stesse lotte accanite per il potere, il denaro, gli onori… con gli uni che scacciano gli altri per installarsi al loro posto. Ci saranno veri cambiamenti solo a partire dal giorno in cui gli esseri umani lavoreranno per diventare più onesti, più nobili, più padroni di se stessi… dei modelli per gli altri. Ma quanti sono quelli che cercano qualcosa di diverso rispetto al potere o ai mezzi per appagare i propri desideri e le proprie bramosie?
Voi direte: «Sì, ma se seguissimo i suoi consigli, se dovessimo occuparci solo di migliorare noi stessi e diventare un esempio, la situazione nel mondo è tale che resteremmo da qualche parte, ignoti, sconosciuti, sul gradino più basso della scala, e niente cambierà». Cosa ne sapete voi, per trarre simili conseguenze? Il giorno in cui sarete diventati una sorgente, un sole, anche senza che lo vogliate, anche se rifiutaste, gli altri verrano a prendervi di forza e vi metteranno al vertice per dirigerli. Se ciò non vi è ancora accaduto, significa che non avete lavorato a sufficienza: non siete ancora pronti.

(O. M. Aivanhov)