1393. De finitione — Senza Filo

Il senso delle cose è nei loro limiti

via 1393. De finitione — Senza Filo

Annunci

10 Replies to “1393. De finitione — Senza Filo”

    1. ci sarebbe già un collegamento con quanto hai scritto oggi. La diretta conseguenza della mia affermazione è infatti che la libertà assoluta, l’illimitatezza del “potere”e della possibilità, coincide con l’assoluta perdita di senso(e di identità); diventa la negazione della necessità della relazione con la diversità per individuarsi. Un nichilismo in cui ci si discioglie e disperde in una poltiglia informe ed inumana

    1. Il limite è il contenimento… ciò che ci da la possibilità di identificarci per scendere in “profondita”… un po equilibrista e un po le riflessioni con mcquadro nelle quali la tua riflessione capita a fagiuolo. Grazie mille e benvenuta. E un piacere… 😊😊😊

  1. Good morning Lady, Già Teognide, poeta greco del VI sec. a,C, diceva : “L’abbandono dei limiti e dei freni è il primo male che dio manda all’uomo che vuole annientare”. Premonitore? With my best regards 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...