The sound of silence

Visto che l’ oca è piaciuta propongo a chi vuol partecipare, e magari non frega niente a nessuno e me lo faccio io in macchina stasera mentre torno, un nuovo koan.

Battendo le mani l’una contro l’altra si produce un suono. Qual è il suono di una sola mano?

Vi ricordo che il koan non ammette una soluzione intellettuale e la risposta non ha alcun rapporto logico con la domanda.

E, come ben dice Wikipedia… anche se questi Koan possono apparire sciocchi e assurdi, ognuno di essi riflette il grande koan della vita, dato che per lo Zen il problema della vita è di superare le due alternative dell’affermazione e della negazione, che oscurano entrambe la verità. E, così come un koan non si può “afferrare” trovandoci una soluzione, la vita stessa non può essere “posseduta” dall’individuo, e che quindi bisogna lasciar andare la vita, cioè accettarla come vita, come qualcosa che non è di proprietà di nessuno.

Vi auguro una giornata splendente di luce e gioia.

Annunci