Chiudere i cerchi

Francesca devoted

Thanking a good friend of mine

eyeemfiltered1484771220844

http://www.eyeem.com/p/99507312

Chiudere i cerchi o far quadrare le cose.

Faccio fatica, insomma… manca sempre trenta a far trentuno. A volte il tempo e  volte l’affastellarsi di cose. A volte la non voglia e a volte la memoria.

I cerchi rimangono aperti e le cose squadrate ed informi. Prospera la fantasia.

Ma… perché dobbiamo per forza chiudere i cerchi e perché dobbiamo dare troppa importanza alla “solidità” di un quadrato? Si fa quel che si può senza dare troppo peso alla perfezione delle forme ed a lati che finiscono per essere un poco sbilenchi e fuori bolla.

L’ importanza è divertirsi un poco. E non essere perfetti ci fa parte di un universo meraviglioso apparentemente cosi disordinato ma nella sostanza armonico ed in equilibrio. Divinamente umano.

Ensō (円相) in giapponese significa cerchio.
E’ il soggetto più comune della calligrafia giapponese, simboleggia l’illuminazione, la forza, l’universo.
Alcuni lo disegnano con un’apertura nel cerchio, mentre altri lo chiudono. L’apertura potrebbe simboleggiare che questo cerchio non è separato dal resto delle cose, ma fa parte di qualcosa di più grande.
(…)

L’Enso è metafora dello Zen assoluto, la vera natura dell’esistenza e dell’illuminazione, si tratta di un simbolo che unisce il visibile e il nascosto, il semplice e il profondo, il vuoto e il pieno. Come espressione di infinito ha collegamenti con il lemniscata occidentale (immagine a sinistra) che simboleggia, appunto, questo concetto.

Come già accennato può essere dipinto in modo che vi sia una leggera apertura in qualche parte del cerchio, mostrando che non si contiene in sè, ma che si apre all’infinito.

Quindi non solo un semplice cerchio disegnato con un’unica, ampia, pennellata, ma il simbolo dell’infinito, vuoto, la ‘non-cosa’, il perfetto stato meditativo Satori (l’esperienza del risveglio, inteso in senso spirituale, nel quale non ci sarebbe più alcuna differenza tra colui che si “rende conto” e l’oggetto dell’osservazione).

http://www.cultorweb.com/Enso/EC.html

Annunci

8 thoughts on “Chiudere i cerchi

  1. Lasciamo i cerchi aperti ??… o meglio, una teoria un po’ così : la vita è come un cerchio dentro un cerchio dentro un cerchio?? Avevo scritto due righe in proposito, ma questo tuo, con la spiegazione dell’ Enso, mi rende bene l’idea di quel che sento. Grazie!

  2. Good morning Lady ! Per ovvii motivi, sono d’accordo con l’Enso 🙂 Per tutto il resto, le lascio qui un pensiero di Arthur Schopenhauer che, ed è un mio parere, le dovrebbe confermare come
    Lei stia seguendo un percorso ‘corretto’. “La vita è fatta di rarissimi momenti di grandi intensità e di innumerevoli intervalli. La maggior parte degli uomini, però, non conoscendo i momenti magici, finisce col vivere solo gli intervalli”. With my best regards

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...