Bollicine

son bollicine

i liberi pensieri.

Caleidoscopio.

nascono nel buio mentre la testa gioca a nascondino col cuore. ridacchiano e si cercano in ogni angolo della stanza buia e sotto i baffi del gatto che fa le fusa. Si liberano nell’ aria leggeri ed inconsistenti. pieni di quel nulla che li rende lisci e brillanti. Roteano a testa in giù sfidando la gravità perché tanto niente li può tenere li, ancorati alle spalle stanche della fatica di ogni giorno. Li osservi da sotto le ciglia abbassate mentre si avvicinano pericolosamente al soffitto, ignari del fatto che non si può scappare dal quadrato in cui è rinchiusa la nostra circonferenza. Ti scappa uno sbuffo dalle labbra socchiuse e cambian direzione mentre il viola brillante della superficie diventa rosa e poi giallo e poi un verde di erba novella. Si gonfiano di aria compressa ed esplodono contro il soffitto in mille caleidoscopiche schegge soffuse di indaco che luce di luna accarezza passando attraverso le tende e diventano cosi sogni destinati a morire nel trillo della sveglia che suona. 

(venuta cosi… su ispirazione di carlo b.) 

Annunci