Sono solidale col mio amico Equilibrista

https://senzafilo.wordpress.com/2019/07/01/2048-poli-ok-non-sei-ok-per-niente/

Non gradirei che le mie foto venissero utilizzate a mia insaputa e sono certa che a nessuno di voi farebbe piacere che i propri pensieri, le proprie poesie venissero usate per scopi commerciali senza uno straccio di permesso o senza una banale ma ancorché importante citazione.

Le riflessioni sul buon gusto, la legalità, il rispetto e le preferenze musicali vengono in second’ ordine…

Sono solidale col mio amico Equilibrista.

Vi invito a fare altrettanto.

Grazie.

Annunci

6 Replies to “Sono solidale col mio amico Equilibrista”

  1. grazie Manu, ma il danno ormai è fatto e non vale a nulla l’indignazione o la denuncia. È piu stringente per me la riflessione sull’opportunità della condivisione pubblica, laddove il pubblico si connota nella sua accezione più riprovevole. Non ho ambizioni di fama e scrivo per il puro piacere della condivisione, nel miraggio di stimolare il pensiero altrui anche e soprattutto criticamente… ma diventare un prodotto, per giunta venduto col suo marchio da qualcun’altro è davvero troppo

    1. approvo e condivido. non è l indignazione postuma quella che voglio stimolare quanto la riflessione e la condivisione. a e girerebbero molto le palle se qualcuno si appropriasse di una foto mia senza dirlo… pur senza ambizioni di fama. non è quello…

      1. gli imperativi di oggi sono apparire e prevaricare per apparire… non che quanto accaduto mi meravigli più di tanto. Salvo il fatto che con quella mia frasetta una “nullità”(basta guardarlo e leggere il resto del testo del brano) si sia costruito uno spessore inesistente,che gli ha giovato una certa notorietà. Ma la cosa più triste è che adesso, chiunque farà una ricerca su internet troverà decine di riferimenti al tizio che nella pratica eclissano la reale paternità del mio pensiero. Miracoli della modernità

      2. al di la del fatto che trovo orribile la canzone e buffi i commenti, accanto all apparire e prevaricare aprirei una parentesi sulla potenza di banalizzazione e sull incapacità di creare e divulgare bellezza… il tipo non si può neanche definire un cantante… del resto chi è non ha bisogno di attingere da altri per apparire….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...